Concorso Dirigenti Scolastici: ritardo ingiustificabile del bando – di Luigi Gaudio

Il giorno 6 aprile 2011 il Ministero ha dettato ai sindacati una tempistica relativa al Concorso Dirigenti scolastici, che è stata poi confermata in data 3 maggio alle associazioni professionali DISAL e ANDIS, che prevedeva il bando per l’1 giugno 2011.


Quando è stata pubblicata questa tempistica, in molti hanno pensato che la data del 1° giugno come emanazione del bando era un po’ troppo in là nel tempo, ma evidentemente il Ministero voleva essere sicuro, stavolta, di mantenere la parola data. Ricorderete infatti che il 4 agosto 2010 un Comunicato Stampa ufficiale del Ministero recitava così: “Sarà bandito entro l’anno 2010 un nuovo concorso per Dirigente scolastico. I posti saranno 2.800″ recitava appunto il Comunicato stampa del 4 agosto 2010 del MIUR.” Già allora avevamo denunciato il mancato rispetto dei tempi nel seguente articolo:
Così come in quel caso, la nostra previsione, fatta un giorno prima della scadenza annunciata in questo articolo
si è rivelata purtroppo fondata, anche se sappiamo che la macchina si è messa in moto.
Lo slittamento della emanazione del bando potrebbe comportare, purtroppo, anche il ritardo di tutte le altre date segnalate a suo tempo, a partire dall prova preselettiva, fissata in origine per il 15 settembre.
“Quo usque tandem abutere…” in questo caso non è un lamento fine a se stesso, ma è l’amara constatazione che, nell’agenda delle priorità, l’autonomia reale delle scuole rimane in fondo.
Luigi Gaudio