CONTRATTO FORMATIVO

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

 

di inizio anno scolastico

Senz’altro è utile, ai fini di un buon lavoro comune, che all’inizio dell’anno scolastico si espliciti una sorta di contratto formativo, che può essere inteso in vari modi: si passa da un minimo (versione tradizionale ORALE) in cui i vari elementi vengono esplicitati dal docente nelle prime ore di lezione, e, spesso, tacitamente, accolti dagli studenti, ad un massimo (assolutamente non precostituito o obbligatorio) di una vera e propria contrattazione che porta come frutto ad uno scritto, firmato dai contraenti, docenti e studenti, più o meno in questo modo:

Docente

Io sottoscritto, _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _insegnante di _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ della classe _ _ _ _ _ _

mi impegno a :

  • precisare le finalità e gli obiettivi della materia che insegno

  • stabilire, a grandi linee, il percorso, attraverso le unità didattiche, che intendo svolgere durante l’anno scolastico

  • esplicitare il metodo di lavoro (lezione frontale, metodo problematico, induttivo, ecc…) e gli strumenti che intendo utilizzare (libri di testo, appunti, fotocopie, …)

  • utilizzare il libro di testo in modo problematico e ragionato

  • favorire la socializzazione e l’integrazione di tutti gli alunni nel gruppo classe

  • conversare in lingua straniera (se insegnante di lingua straniera)

  • utilizzare tutti gli strumenti utili per un approfondimento degli argomenti svolti in classe e per sviluppare l’interesse degli studenti (audiovisivi, laboratori, palestre, uscite didattiche, computer, internet, ecc…)

  • chiarire quante saranno le verifiche scritte (tre per quadrimestre) e quante orali (due per quadrimestre, di cui una prova oggettiva) e quali sono i criteri di valutazione di queste prove

  • rispettare i diritti e gli interessi degli studenti, senza mai cadere nell’offesa, o, peggio, nell’insulto

  • ripetere nel corso della spiegazione o della correzione degli esercizi i concetti che risultano poco chiari

  • comunicare le valutazioni (=voti o giudizi) delle prove scritte ed orali

  • consegnare le verifiche scritte entro tempi minimi opportunamente stabiliti (20 giorni)

  • agire, per quanto è nelle mie possibilità umane, secondo criteri di obiettività ed equità

  • controllare e correggere con tutta la classe i compiti svolti a casa

  • comunicare alla famiglia eventuali situazioni di profitto insufficiente e frequenza irregolare

Studente

Io sottoscritto, _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ alunno/a della classe _ _ _ _ _ _

mi impegno a :

  • rispettare gli orari scolastici di entrata e uscita dalla classe

  • rispettare l’insegnante e i compagni di classe, senza mai cadere nell’offesa, o, peggio, nell’insulto

  • rispettare le regole di comportamento stabilite ad inizio anno scolastico e nel regolamento di istituto

  • seguire con attenzione le lezioni prendendo appunti e trascrivendo sul quaderno gli esercizi svolti in classe

  • svolgere in modo adeguato il lavoro a casa, studiando le lezioni, facendo le esercitazioni richieste  e consegnandole puntualmente

  • in caso di assenza operare per essere al corrente degli argomenti svolti e dei compiti assegnati

  • non studiare, in classe, discipline diverse da quelle che si sta affrontando in quell’ora

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: