Contributo ai datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato LSU e agli LSU che intraprendono attività autonoma

Riferimenti normativi:

Decreto Legislativo 468/1997, art. 12;

Decreto Interministeriale 21/05/1998

Vigenza dal:

1999

 

 

Ambito territoriale:

Intero territorio nazionale

Descrizione:

Ai datori di lavoro privati e agli enti pubblici economici che assumono a tempo pieno e indeterminato i lavoratori socialmente utili, spetta un incentivo pari a 18 milioni procapite, cumulabile con altri incentivi all’assunzione nei limiti della normativa comunitaria.

Lincentivo spetta anche alle società miste o private affidatarie di attività uguali, analoghe o connesse a quelle oggetto di programmi di lavori socialmente utili (di cui allart. 10 D.Lgs. 468/1997), in relazione all’assunzione a tempo pieno e indeterminato dei lavoratori di cui sopra, nonché alle cooperative che abbiano stipulato con gli enti interessati le convenzioni di cui al medesimo art. 10, comma 3, del decreto legislativo n. 468/1997, limitatamente ai lavoratori impegnati come soci lavoratori.

Il medesimo incentivo spetta ai lavoratori socialmente utili che dimostrino di aver avviato forme di autoimpiego o di microimprenditorialità (a prescindere dai casi in cui tale autoimpiego sia stato finanziato con prestito d’onore).

Incentivi:

Incentivo pari a 18 milioni per ogni lavoratore assunto a tempo pieno e indeterminato; per i lavoratori assunti a tempo indeterminato e parziale, il contributo viene attribuito in misura proporzionalmente ridotta.

Istituzione responsabile:

INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale)

Fonte del Finanziamento:

Fondo per lOccupazione