Creatura di sabbia

 

di Tahar Ben Jelloun

Esercizi svolti sul libro “L’esperienza del testo” di Panebianco – Varani – ed. Zanichelli

ES. 1 pag.503

domanda

Nel brano appare evidente la condizione di assoluta sudditanza della donna rispetto all’uomo. Quali sono gli aggettivi che usa il marito, che segnalano questa condizione di inferiorità?

risposta

1. Per segnalare questa condizione di inferiorità il marito attribuisce alla moglie i seguenti aggettivi: sottomessa ed obbediente. Infatti dal punto di vista del marito la virtù della donna consiste solamente nell’accettare uno stato di sudditanza e dipendenza.

ES. 2

domanda

A un certo punto del brano il marito rassicura la moglie dicendole che non la ripudierà. Per quale motivo egli decide che non abbandonerà la donna?

risposta

2. Il marito decide di non abbandonare la moglie perché è un uomo per bene, che non prenderà una seconda moglie, ma cercherà di guarire il ventre malato” della moglie.

ES. 3

domanda

Il marito è arrivato alla convinzione che la moglie sia malata. In cosa consiste, secondo l’uomo, l’infermità della donna?

risposta

3. Secondo l uomo l infermità della donna consiste nel suo ventre, perché ha partorito per sette volte solo figlie femmine e non può concepire figli maschi.

ES. 4

domanda

Nel brano compare la parola “sfida”-. A chi lancia questa sfida il marito e in cosa consiste?

risposta

4. Il marito lancia la sfida” al ventre malato” della donna, con l’intenzione di guarirlo dalla sua infermità, per riuscire ad avere un figlio maschio.

ES. 5

domanda

Il marito afferma che avere un figlio maschio è una questione di onore e di patrimonio. Cosa intende dire?

risposta

5. Il marito intende dire che soltanto un maschio gli avrebbe dato l onore e lo avrebbe riconosciuto come suo figlio, mentre per lui avere avuto figlie femmine era stata una disgrazia e una sfortuna e non le considera tali. Inoltre secondo la legge i beni venivano trasmessi ai figli maschi e, in mancanza di essi, li ereditavano i parenti più stretti di sesso maschile; per questo il marito dice che potrà morire in pace, perché avendo avuto un figlio maschio avrebbe impedito ai suoi fratelli di saccheggiare il suo patrimonio.

ES. 6

domanda

Il marito dichiara che alle figlie egli ha dato solo il nome e che esse sono della moglie. Che cosa significano queste parole?

risposta

6. Queste parole significano che il marito non le riconosce perché non le ha mai desiderate. Infatti dice che ha considerato la loro nascita non una gioia, ma un lutto. Sono arrivate per errore, al posto del figlio maschio tanto atteso. Non le vede mai, non si preoccupa del loro avvenire e non le ha mai mostrato affetto.

ES. 7

domanda

Un testimone scomodo della decisione che ha preso il marito è certamente la levatrice che assisterà al parto. quale soluzione trova l’uomo per ovviare all’inconveniente?

risposta

7. Per ovviare all’inconveniente l’uomo decide di dare alla levatrice i soldi necessari per mantenere il segreto.

Es. 8

domanda

Alla conclusione del suo discorso, il marito vuole sancire solennemente la decisione di cui ha reso partecipe la moglie e che dovrà rimanere un segreto. Come intende suggellare il patto del silenzio?

risposta

8. Per suggellare il patto del segreto l’uomo dice alla moglie che devono darsi la mano destra, incrociare le dita e portare le mani così unite alla bocca e alla fronte. Poi giurano fedeltà fino alla morte, fanno le loro abluzioni, celebrano una preghiera e giurano sul Corano aperto.

ES. 9

domanda

È interessante notare che alla fine la donna prova una certa felicità nel sentirsi complice del marito. Che cosa sta ad indicare questo fatto?

risposta

9. Questo fatto sta ad indicare che per la prima volta la moglie si sente coinvolta in un’azione in comune con il marito e questo dà un senso alla sua vita.

Audio Lezioni sulla Letteratura del novecento del prof. Gaudio

Ascolta “Letteratura del novecento” su Spreaker.