Di solitudine si muore


Silvia Monterosso 2H

La solitudine è un male sociale da cui tutti dobbiamo fuggire, perché sentiamo la condanna di doverla vivere e nello stesso tempo la speranza di poter ritrovare in essa momenti di intimità con noi stessi. E proprio questo il paradosso che la solitudine diventa condizione psicologica, che sottolinea una difficoltà tipica della nostra società a ricercare e a mantenere rapporti interpersonali profondi e significativi. Tutto questo genera una sorta di difficoltà e di confusione tra i rapporti autentici, dentro i quali sviluppare i nostri sentimenti, e quelli falsi dove invece si può confrontare solo attraverso maschere sociali” e meccanismi di difesa.

Mi auguro che la solitudine non trionfi mai e che ognuno possa avere un grande amico con cui confidarsi.

 

  Silvia Monterosso 2H

torna all’indice del Giornalino d’Istituto del prof. Natale Todaro e dei suoi alunni della Scuola Media G. Capua di Melicuccà di Reggio Calabria, disponibile anche in formato compresso zip