DISEGNO, PROGETTAZIONE ED ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE

M296 – ESAMI DI MATURITà â‚¬ TECNICA INDUSTRIALE 1998

 

Indirizzo: MECCANICA

 

Tema di:

 

 

Un riduttore, costituito da un rotismo ordinario, è asservito, tramite una prima trasmissione con catena, ad un motore elettrico che eroga la potenza di 30 kW. Il suo albero d’ingresso ruota alla velocità di 250 giri/min mentre quello di uscita compie l5 giri/min.

Il rotismo è dotato di due rinvii con assi complanari ed ha ruote a denti diritti con profilo ad evolvente aventi le seguenti caratteristiche:

à¢â‚¬â€˜ prima coppia

-    modulo:                                     m = 5

-    larghezza denti:                         b = 60 mm

-    numero denti ruota motrice:     z = 16

-    numero denti ruota mossa:        z = 70

-    materiale:                                  C 10 UNI 5331.

 

à¢â‚¬â€˜ seconda coppia

-    modulo:                                     m = 6,5

-    larghezza denti:                         b = 70 mm

-    numero denti ruota motrice:     z = 16

-    numero denti ruota mossa:        z = 61

-    materiale:                                  C 16 UNI 5331.

 

Il candidato, dopo aver fissato con motivati criteri i dati eventualmente mancanti, sviluppi i calcoli necessari e disegni il complessivo del rotismo in sezione. Tale disegno dovrà comprendere anche la rappresentazione degli alberi, che devono lavorare con grado di sicurezza non inferiore a 7, e dei relativi collegamenti unificati con le ruote.

 

Rediga, infine, il disegno di fabbricazione della prima ruota del treno proporzionato, corredandolo di quote, tolleranze e rugosità, e compili il ciclo di lavorazione, definendo il grezzo di partenza, i mezzi di produzione, le macchine, le attrezzature, le lavorazioni e gli utensili necessari per una produzione di un lotto di alcune centinaia di pezzi.

 

_____________________________________________

 

Durata massima della prova: 8 ore.

è consentito soltanto l’uso di tavole numeriche, manuali tecnici e calcolatrici non programmabili.

Non è consentito lasciare l’Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.