Docenti sostegno


Dialogo Ministero Associazioni

Le associazioni dei disabili apprezzano gli impegni della gelmini

Tuttoscuola, 20 novembre 2009

Le federazioni di associazioni dei disabili Fish e Fand, che avevano da tempo sollecitato un incontro con il ministro dell’istruzione Mariastella Gelmini per un confronto sul problema dell’inclusione scolastica degli alunni disabili, sono state ricevute ieri dal ministro, che ha preso con loro una serie di impegni. Ne danno notizia oggi le stesse associazioni, che esprimono soddisfazione per l’esito dell’incontro.

Il ministro Gelmini, secondo quanto riferiscono Fish e Fand, si è impegnato a convocare per il 2 dicembre prossimo un “incontro tecnico” tra i dirigenti generali del Ministero e una delegazione delle due Federazioni, dal quale dovranno uscire “indicazioni immediatamente operative” riguardanti lo sdoppiamento delle classi sovraffollate in cui sono presenti più alunni con disabilità e un approfondimento sulla formazione iniziale per tutti gli aspiranti all’insegnamento, con un aumento sostanziale dei crediti formativi per i futuri docenti delle scuole secondarie di primo e secondo di grado.

Ancora, dal tavolo tecnico dovrà scaturire l’avvio di una negoziazione fra Miur e le organizzazioni sindacali della scuola, con il coinvolgimento di un gruppo di esperti delle associazioni dei disabili, al fine di individuare le modalità per assicurare la formazione obbligatoria in servizio a tutto il personale scolastico (docenti, dirigenti, ausiliari) sulle tematiche dell’inclusione. Infine, saranno istituiti “tavoli tecnici da concludersi in tempi brevi su questioni da tempo segnalate al Miur dalle associazioni e per le quali potrebbero rendersi necessarie modifiche normative”.

Le due federazioni confidano nell’adempimento degli impegni assunti da parte del ministro, pur mantenendo lo stato di attenzione rispetto alle criticità ancora presenti, in vista dell’incontro fissato per il 3 dicembre, nel corso del quale saranno esaminate le attuali politiche generali del Governo in tema di disabilità.