Emergenza freddo a Roma: aiutiamo chi soffre

In questi giorni di freddo intenso, che coincidono con le festività, la città di Roma deve mettersi a servizio di chi vive, spesso invisibile accanto a noi, in condizioni di estrema difficoltà, in una situazione di particolare criticità.
In queste ore è possibile portare coperte e sacchi a pelo in vari punti di raccolta tra i quali le Parrocchie di Santa Maria delle Grazie, San Giuseppe al Trionfale e Santa Lucia.
Quest’anno infatti, si è reso necessario realizzare una rete di solidarietà che possa ovviare all’impossibilità, seppur temporanea, di offrire all’oggi notturni strutturati da parte del Comune centrale. Una ulteriore, orribile, conseguenza di Mafia Capitale. Le cooperative che gestivano i Centri, infatti, sono nella quasi totalità bloccate dall’inchiesta in corso.
Fin dalle prime ore successive alla nomina intervenuta nei giorni scorsi, l’assessore alla politiche sociali di Roma Capitale Francesca Danese sta procedendo ad un nuovo bando di assegnazione che, tuttavia, non può avere i tempi immediati dell’emergenza freddo in corso in questi giorni.