ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

   –   2003

CORSO DI ORDINAMENTO
Tema di: LINGUA STRANIERA

Testo valevole per i corsi di ordinamento e per i corsi del Progetto sperimentale “SIRIO” – Turistico

 

Il candidato svolga, in lingua straniera, a sua scelta, uno dei seguenti temi.

 

TEMA 1

Gli stranieri stregati dall’arte: il 42,8% dei turisti esteri visitano l’Italia attratti dalle città d’arte e dai luoghi di interesse storico-culturale. Meno entusiasti gli italiani: solo il 25,9% preferisce musei ed itinerari culturali rispetto ad una vacanza al mare e a divertimenti meno impegnativi.
È questa una delle indicazioni che emergono da un rapporto pubblicato dall’ENIT. Sulla scorta degli ultimi dati resi disponibili dall’ISTAT, il dossier delinea un quadro interessante in cui si evidenziano le grandi potenzialità di monumenti, musei per il turismo italiano e per la crescita di immagine oltre che economica del nostro paese e, al contempo, il difficile rapporto esistente fra un “fenomeno di massa” come quello turistico e un “fenomeno elitario” come quello culturale. Il turismo culturale si concentra, però, in alcune città d’arte.
Per razionalizzare i flussi, alcuni sindaci di grandi città, non senza accese contestazioni, hanno introdotto il ticket di ingresso.
Il candidato sviluppi il tema proposto individuando:
 

  • le potenzialità turistiche della propria regione e/o del proprio comune di residenza perché la vacanza del turista straniero si trasformi anche in un momento di arricchimento e di incontro con la cultura locale;
  • il decalogo, ovvero le regole essenziali, del “turista responsabile”;
  • un giudizio personale sull’introduzione del ticket di ingresso nelle città d’arte.

 

TEMA 2

 

Un circolo virtuoso tra arte, sapori e paesaggi: il “turismo dei sapori”, da semplice proposta lanciata anni fa, sta diventando una realtà che vede impegnate un numero sempre maggiore di strutture pubbliche e private.
Si è capito che attraverso la promozione dei giacimenti gastronomici si può innescare sul territorio un circolo virtuoso che può fondere in un unico progetto di marketing collettivo territorio, cultura, prodotti e paesaggio: una formula che, affondando le proprie radici nel passato, può generare valore nel turismo del futuro.
Il candidato, con riferimento alla propria regione di appartenenza, formuli una dettagliata proposta mirante:
 

  • a soddisfare le esigenze di chi ama la buona cucina tradizionale, i vini, i prodotti locali;
  • a valorizzare il territorio nei suoi aspetti più canonici, legati al paesaggio, ai monumenti, all’arte, alla cultura in senso lato.

 


Durata massima della prova: 6 ore.
È consentito soltanto l’uso di dizionari bilingue e monolingue.
Non è consentito lasciare l’Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.

 

Pubblicità