Il buio oltre la siepe

Il buio oltre la siepe di  Harper Lee

appunti scolastici di un alunno

AUTRICE:

Harper Lee è nata il 28 aprile 1926 in Alabama a Monroeville, una città di circa 7.000 genti nella contea di Monroe.
Harper lee ha frequentato l’università di Huntingdon dal 1944-45 e ha studiato legge all’università dell’Alabama dal 1945-49. Inoltre ha frequentato l’università di Oxford per un anno.
Negli anni 50 ha lavorato come impiegata di prenotazione per le linee aeree orientali a New York City.
È stata amica di Truman Capote fin da quando aveva tre anni e è stato proprio lui a suggerirle di dedicarsi alla scrittura dei propri racconti. Ha lasciato il lavoro per scrivere il suo primo libro, Il buio oltre la siepe, pubblicato nel 1960, che le valse il premio Pulitzer.
Nel 1961 ha fatto pubblicare due articoli: Amore – in altre parole” in Vogue e Natale a me” in McCall. Quando i bambini scoprono l’America” è stata pubblicata in McCall in 1965.
Harper Lee è morta nel 2016

RIASSUNTO:

Scout è una bambina come tante, che abita nella cittadina di Maycomb con il padre avvocato Atticus e il fratello Jem. Fin da piccola, come il fratello, è affascinata dalla presenza di uno strano individuo che abita di fianco a loro e su cui circolano voci e pettegolezzi.

Ma la gran parte del libro è occupata dalla causa del negro Tom Robinson. Egli viene infatti accusato di aver violentato una bianca, Mayella Ewell.

L’autrice con questo scritto sottolinea la mentalità razzista di un piccolo paese, dove solo il padre della bambina sembra aver capito che tutti gli uomini sono uguali, soprattutto di fronte alla legge.

Purtroppo il racconto termina tristemente con la morte dell’innocente Tom: viene ucciso dal padre di Mayella che decide di farsi giustizia da solo.

PERSONAGGI:

SCOUT: è una bambina che cresce con il fratello Jem, e quindi con un carattere alquanto mascolino. Fin da piccolina è affascinata dall’ambigua presenza di casa Riddle. Molto intelligente e affezionata al padre, segue la causa di Tom Robinson.

JEM: è il fratello maggiore di Scout. Molto protettivo nei confronti della sorella anche se non vorrebbe darlo a vedere. La protegge in ogni occasione anche quando scout viene aggredita dal padre di Mayella come vendetta nei confronti di suo padre Atticus.

ATTICUS: è il papà di Scout e Jem. È un uomo e un padre molto comprensivo che non perde occasione per dare buoni consigli ai suoi due figli. Sarà l’unico del paese a difendere l’innocente Tom Robinson.

TOM ROBBINSON: e il nero accusato di aver abusato di Mayella. È innocente ma a causa delle sue origini viene considerato colpevole da tutta Maycomb. Chiederà aiuto ad Atticus che lo difenderà fino alla fine: quando verrà ucciso dal padre d Mayella.

MAYELLA EWELL: è la ragazza che accusa Tom di aver abusato di lei.

BOB EWELL: è il padre di Mayella ed è colui ke ucciderà Tom Robinson.

SPAZIO:

la vicenda si svolge nel piccolo paesino di Maycomb.

TEMPO:

risale agli anni in cui il razzismo nei confronti della gente di colore era all’ordine del giorno.

STILE:

l’autore utilizza un linguaggio non troppo complesso ma che faccia risaltare l’ideologia razzista e i buoni principi.

TECNICHE NARRATIVE:

il racconto si basa principalmente sulla narrazione e sul discorso diretto. Compaiono poco i soliloqui infatti i pensieri dei personaggi non rimangono nel loro interno ma vengono espressi e dibattuti con gli altri.

NARRATORE:

le vicende non vengono narrate dall’autrice bensì dalla piccola Scout. Ella spiega le vicende in prima persona come se stesse ricordando i fatti avvenuti nella sua infanzia.

Audio Lezioni sulla Letteratura del novecento del prof. Gaudio

Ascolta “Letteratura del novecento” su Spreaker.