IL CAMPIDOGLIO

·        La piazza fu progettata da Michelangelo Buonarroti che la disegnò in tutti i particolari, pavimentazione compresa. La sua pianta leggermente trapezoidale, sulla quale Michelangelo allineò i nuovi palazzi, aveva la funzione di espandere la prospettiva verso il  Palazzo Senatorio.
·        Si racconta che la risistemazione della piazza gli fu commissionata dall’allora papa Paolo III, il quale si era vergognato dello stato in cui versava il celebre colle (all’epoca era chiamato anche “colle caprino”, in quanto era utilizzato per il pascolo delle capre) [1] dopo il percorso trionfale organizzato a Roma in onore di Carlo V nel 1536.
·        Michelangelo riprogettò completamente la piazza, facendola volgere più verso il Foro Romano ma verso la Basilica di San Pietro.
·        Michelangelo progettò la pavimentazione nel 1940, mentre la piazza fu terminata nel XVII secolo.
·        La piazza si trova in cima al colle del Campidoglio a Roma.
·        Buonarroti progettò anche la scalinata della Cordonatae la balaustra da cui ci si affaccia alla sottostante piazza d’Aracoeli.
·        La Cordonata è ornata da diverse opere scultorie: alla base sono poste le statue di due leoni; verso la metà di questa la statua di Cola di Rienzo. La Cordonata è una strada in pendio formata da larghi elementi orizzontali in pietra o mattoni (cordoni) che la rendono simile ad una scalinata.
·        La statua equestre di Marco Aurelioin bronzo dorato, precedentemente situata in piazza di Porta San Giovanni,venne posizionata al centro da Michelangelo, a cui Paolo III aveva commissionato di studiarne la precisa collocazione.  E’ oggi conservata nei Musei Capitolini, mentre sulla piazza è stata messa una sua copia.
·        Il Campidoglio è anche la sede del comune di Roma.
·        Il Palazzo Senatorio è oggi la sede del Comune di Roma, mentre i Musei Capitolini, aperti nel 1735 (uno dei musei pubblici più antichi del mondo) sono ospitati negli altri due palazzi, congiunti anche da una galleria sottorranea, la Galleria Lapidaria.