Il richiamo della foresta di Jack London – Luigi Gaudio

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

L’autore

Jack London (1876-1916) è uno scrittore statunitense ricordato soprattutto per due libri, Il richiamo della foresta e
Zanna Bianca, oggi considerati lettura per bambini o per ragazzi. In realtà, si tratta di uno scrittore che affronta nelle sue opere uno dei grandi temi della sua epoca – il conflitto sociale.
London rappresenta la lotta delle classi lavoratrici per conquistare libertà e dignità all’interno di un contesto più ampio, che
per lui è costituito dalle leggi della natura.
Questo scrittore ha una visione della natura (e conseguentemente della società) basata sulla lotta: tutti i suoi personaggi lottano per affermarsi e vincono solo se sono abbastanza forti e spietati per farlo, mentre soccombono nel caso contrario.
I suoi racconti e romanzi spesso sono legati all’esperienza personale dell’autore, che in gioventù era andato in Alaska come
cercatore d’oro.

Il romanzo

La vita di Buck, cane di razza abituato al clima mite e alla tranquillità degli Stati Uniti del Sud, ha un’improvvisa svolta quando, per una scommessa persa, è venduto e spedito al Nord, come cane da slitta. Piegato all’obbedienza da un esperto allevatore, riesce a far fronte alle nuove esigenze e a sopravvivere alle privazioni e al clima inclemente. Ma qualcosa è cambiato in lui: nel suo comportamento riaffiorano istinti sopiti. Buck sente crescere, sempre più forte, il contrasto tra natura e educazione, tra amore per il padrone e slancio incontenibile verso la libertà.

Audio Lezioni sulla Letteratura del novecento del prof. Gaudio

Ascolta “Letteratura del novecento” su Spreaker.

Pubblicità
shares