Il territorio della Mesopotamia


di Maria Paola Viale

 

Con il termine Mesopotamia” si vuole indicare la terra tra due fiumi”designando così il territorio compreso tra il Tigri e l’Eufrate. Oggi la Mesopotamia è la parte di territorio contenente due Stati: la Siria e l’Iraq.

 

Oggi l’Iraq…

L’Iraq è uno Stato del continente asiatico. Discende dall’antica Mesopotamia mentre il nome attuale viene dal persiano eraq”, ossia “terre basse” .

La capitale è Baghdad. Il presidente è stato per circa 25 anni Saddam Hussein. Dal 9 aprile 2003 l’Iraq è stato un protetto militarmente dallo Stato americano e dal gennaio 2005 un governo locale di transizione ha amministrato il Paese fino all’esecuzione di Saddam Hussein ( dittatore).

Il Paese possiede le terze riserve di petrolio mondiali.

I...Ieri la terra delle prime civiltà

La Mesopotamia confina:

*    A Nord      con le importanti montagne dellArmeria e del Kurdistan;

*    A Est         con il massiccio dello Zagros;

*    A Sud        con il Golfo Persico, bagnato dall’Oceano Indiano;

*    A Ovest     con il deserto arabico.

Tipologie territorio

 Ha paesaggi  e ambienti molto diversi:

*    Lalta Mesopotamia presenta un suolo duro e pietroso che permetteva solo la pastorizia;

*    La bassa Mesopotamia presenta una pianura bassa, molto fertile perché alimentata dai depositi alluvionali.

I due fiumi, il Tigri e LEufrate, sorgono dai monti dellArmeria ed hanno le seguenti caratteristiche:

*    LEufrate – è il più lungo, misura 2.760 km ma è il più poveri di acque;

*    Il Tigri – ha una portata doppia grazie ai suoi affluenti anche se misura solo 1.900 km.

Questi fiumi procedono paralleli per un tratto , poi si allontanano  per confluire nello Shah El Arab che sfocia nel Golfo Persico.

...il clima

È vario e tocca punte estreme: le montagne del nord sono fredde; a sud dal Golfo Persico, il caldo è soffocante; al centro è piovoso nei mesi invernali  e secco in quelli estivi.

... la flora e la fauna

NellAntica Mesopotamia flora e fauna erano diverse rispetto ad oggi: a nord e ad est, sui pendii montuosi, si stendevano foreste di pini, querce e noci; nella piana a sud dell’attuale Bagdad crescevano palme da datter, albicocchi, fichi e canneti.

Il territorio era abitato da animali che oggi non vivono più in quella regione come leoni e struzzi.

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria