Interazione in tempo reale

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

in un rete locale (LAN) scolastica

IRC è un protocollo (ma anche un’applicazione) che permette il dialogo di più persone mediante messaggi testuali.

Per usare il servizio occorrono clienti IRC che si connettono a server specifici. Quando ci si connette ad un IRC server si sceglie un canale tematico di discussione (su www.efnet.net ce ne sono più di 12000!).

Le conversazioni possono essere pubbliche o private. IRC non è un gioco! Le persone che si incontrano vanno trattate con cortesia, come si dialogasse di persona o per telefono.

Nota: All’indirizzo:

www.irchelp.org/irchelp/communication-research

sono disponibili diversi articoli sulla ricerca comunicazionale su chat.

Ogni server contiene alcuni canali etichettati in modo che si possa dedurre l’argomento di discussione.

Nota: su Web esistono siti che simulano IRC mediante WebChat, un programma server che permette il dialogo mediante pagine html create dinamicamente.

 

Per collegarsi a una chat room è necessario quanto segue:

  • connessione a Internet ;
  • software client (preferibilmente con interfaccia grafica) come:
    • Quarterdeck Global Chat (freeware), che è semplice e intuitivo nel’uso;
    • mIRC (shareware), che ha una lunga lista di server IRC cui è possibile collegarsi; è ricco di funzionalità dell’ambiente chat e consente di programmare alcune prestazioni;
    • Microsoft Chat, che possiede molte funzionalità e consente di visualizzare personaggi, ruoli e situazioni;
    • Conference, integrato in Netscape Communicator, dispone di chat vocale, con lavagna e browser condivisibili.
  • installare su PC il software IRC client prescelto; quindi configurare la connessione al server IRC digitando
  • nell’apposita finestra l’indirizzo IP ( Internet Protocol) al quale collegarsi.

Discutiamo l’install’azione di mIRC, uno dei software più diffusi. Una volta scaricato il file, lo si lancia e si segue la procedura di install’azione automatica. Dopo la finestra con la richiesta di pagamento, compare un’altra finestra che consente di scegliere un server IRC a cui collegarsi e di immettere i propri dati personali e del nickname, l’identificativo con cui ogni utente è riconosciuto dagli altri. Il programma non consente omonimie di nickname: se il nome immesso è già usato, mIRC chiede di immettere un nuovo nome. Una volta fatte queste operazioni, è necessario scegliere la voce di menù File, Connect per stabilire la connessione.

Opzioni in mIRC

A tal punto, mIRC visualizza una finestra mIRC Channel Folder con tutti i canali su cui è possibile ciattare. È sufficiente digitare nell’apposito spazio il nome del canale e premere il bottone Join per entrare in chat.

Se invece si vuole avviare un nuovo canale, si digita il nuovo canale nella finestra mIRC Channel Folder e si preme il bottone Add.

 

Instant messaging

IRC può essere usato o per una conferenza a più voci, o, usando un canale riservato, per una conversazione privata.

Ma come fare a parlare con qualcuno, se non è connesso ad un canale?

Un servizio di Instant Messaging (Esempi: AOL Instant Messager www.aim.com, ICQ web.icq.com, MSN Messenger messenger.msn.com) permette di informare la rete che ci si è connessi, e disponibili a conversazioni.

In tutti i casi il servizio si basa su un server che registra una persona che si connette; ad ogni utente è assegnato un numero personale univoco che lo identifica in rete.

È possibile istruire il server su chi sono i nostri corrispondenti abituali, in modo che ci informi non appena si collegano.

ICQ (http://web.icq.com) è probabilmente il servizio di questo tipo più popolare: al dicembre 2001 ha circa 120.000.000 di iscritti.

 

 Oggi come oggi è addirittura possibile una interazione in tempo reale tramite lo strumento della videoconferenza. È sufficiente avere un programma come Microsoft Netmeeting, una telecamera, un microfono collegato al computer ed una connessione ad un sito web che permetta di effettuare la videoconferenza.

Pubblicità
shares