La natura del contenzioso nella scuola

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Il contenzioso presuppone un contratto, infatti riguarda spesso l’interpretazione (o la contestazione) del contratto.

Ciascuno tira (cum tendere) dalla sua parte, condividendo un sistema di regole cui attenersi.

Quando si realizza un contenzioso?

Le norme contrattuali sono stabilite a livello nazionale, quindi spesso sono astratte e troppo generiche.

Quando si arriva ad applicare il contratto ai casi concreti, però, alcune definizioni possono essere interpretate in modo diverso.

Oppure possono esserci “vuoti contrattuali”.

Infine, una delle due parti può considerare inaccettabile una norma contrattuale, perché ritenuta poco funzionale, inutile o perfino vessatoria

Es.: la correzione delle prove Invalsi spetta ai docenti, ma questo, secondo i COBAS, contrasta con il contratto di lavoro, perché non è presente nel contratto di lavoro.

Questa è una materia che il contratto non prevede, è un vuoto contrattuale.

Il MIUR, in una nota, stabilisce che sia la contrattazione di istituto a determinare l’importo di un compenso aggiuntivo per quei docenti tenuto a correggere le prove.

Questo è un esempio di risoluzione di un contenzioso

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: