La signorina Else

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Arthur Schnitzler

Relazione di narrativa di Federico Albero

1. Titolo:

Titolo: La signorina Else, edizione Adelphi.

2. Autore:

Autore: Arthur Schnitzler: nacque a Vienna nel 1862 da unagiata famiglia ebraica. Arthur si laureò in medicina ma presto abbandonò la medicina per darsi alla letteratura. Egli scrisse diverse opere come lopera teatrale Girotondo (1897) e unaltra sempre teatrale chiamata Amoretto. Poi scrisse diversi racconti di cui appunto La signorina Else” pubblicato nel 1924 che fece molto clamore per quellepoca.

3. Riassunto:

Riassunto: Il libro si svolge in una sola serata, in Trentino, in una località di villeggiatura, dove Else con la zia e il cugino Paul sta passando le vacanze.
Else riceve un telegramma dalla madre che la turba profondamente:il padre per lennesima volta ha compiuto unoperazione finanziaria illecita e rischia larresto, a meno che non si riesca a trovare una somma di denaro.
Così la madre supplica Else di chiedere al ricco e maturo signor Dorsday, che alloggia nello stesso albergo dove risiede la ragazza e che inoltre ha già aiutato precedentemente la famiglia in una situazione simile, i soldi che servono per salvare il padre e lonore della famiglia.
Else chiede di fatti questo prestito al signor Dorsday ma a patto che Else, di cui si è invaghito, gli consenta qualche confidenza”.
La ragazza ovviamente è disgustata dalla proposta ma si rassegna ad essaanche se a modo suo.
Infatti la sera stessa si presenta nella sala dellalbergo coperta solo con un mantello nero, che lascia cadere alla presenza di tutti gli ospiti e del signor Dorsday.
Else subito dopo sviene e viene soccorsa dal cugino Paul e da Cissy, una donna sposata con cui Paul ha una relazione, e viene portata in camera: qui allinsaputa di Paul e di Cissy, si avvelena con del veronal così che nessuno possa soccorerla.
Ma durante lagonia Else si aggrappa alla vita, ma oramai è troppo tardi

4. Personaggi:

Else: Else è diciannovenne, molto bella e bionda. Durante il racconto si capisce la sua complessa psicologia che poi la spinge al suicidio, e anche durante lagonia del suicidio si riattacca alla vitaquesto è il segno della fragilità di questa ragazza.
Sig. Dorsday: è un uomo di cinquantanni ricco e invaghito di Else. Difatti ricatta” Else dicendo che non avrebbe prestato i soldi se lei non gli avesse concesso qualche confidenza”. Da questo si capisce la sua psicologia perversa”.
Genitori di Else: nel racconto non appaiono fisicamente, ma dicono ad Else di chiedere i soldi al sig. Dorsday. Secondo me non sono proprio dei bravi genitori se scaricano tutto sulla figlia

5. Spazio:

Spazio: i luoghi sono sia chiusi si aperti. Chiusi per quanto riguarda lalbergo, aperti per il giardino o comunque lo spazio che circonda lalbergo.

6. Tempo:

Tempo: lepoca è nella prima metà del Novecento.
Larco della durata del racconto è di una giornata. Prevalgono quasi esclusivamente i pensieri della protagonista ed è una descrizione abbastanza lenta anche se a volte ci sono delle ellissi. La fabula e lintreccio coincidono.

7. Stile:

Stile: lo stile di linguaggio è normale, e sono presenti vocaboli di lingua straniera come il francese e linglese.

8. Tecniche narrative:

Tecniche Narrative: lautore scrive in stampatello minuscolo i pensieri di Else e in corsivo i discorsi, in modo da distinguerli.

9. Narratore:

Narratore: la protagonista racconta rivelando i suoi pensieri

10. Tematiche:

Tematiche: il testo fa capire lipocrisia del mondo borghese della prima metà del Novanta.

11. Commento:

Commento: mi è piaciuto abbastanza questo libro, perché ti prende. Una cosa scomoda è che non ci sono i capitoli e che quindi quando smetti ti devi segnare dove sei arrivato. Per quanto riguarda la storiafa riflettere molto ed è triste perché Else non può che esserti simpatica.

Federico Albero

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: