Le educazioni nella scuola primaria

Programmazione didattica classe quarta primaria di Educazione stradale, ambientale, alla salute, alla affettività e attività alternative per classe quarta primaria

 maestra Enza Barattieri

Educazione stradale

 

O.S.A.

Competenze

–   Conoscere alcune norme del Codice della strada.

–   Mantenere comportamenti corretti in qualità di pedone, ciclista e passeggero su veicoli pubblici.

1)       Conosce alcune norme stradali.

2)      Sa assumere comportamenti corretti in qualità di pedone, passeggero, ciclista.

3)      Sa evitare i pericoli.

 

Educazione ambientale

O.S.A.

Competenze

–   Esplorare un ambiente naturale e umano, inteso come sistema ecologico.

–   Conoscere elementi della natura: terra,aria,acqua,flora,fauna.

–   Rispettare l’ambiente.

–   Riflettere sul rapporto tra ambiente e tecnologia, sui problemi dell’inquinamento, sulla mancanza di verde.

1)       Esplorazione di ambienti naturali e umani.

2)      Visite guidate sul territorio.

3)      Racconto e confronto di esperienze

4)      Discussioni sulle osservazioni fatte

 

Educazione alla salute

O.S.A.

Competenze

–   Comprendere l’importanza della prevenzione al fine di mantenersi in salute.

–   Riflettere sui rischi dell’eccessiva esposizione alla televisione, computer video-giochi.

1)       Racconto e confronto di esperienze discussioni.

2)      Prove di evacuazione dell’edificio scolastico.

 

Educazione all’affettività

–   Si fa riferimento al “progetto anni ponte”, in cui alunni di quarta e quinta primaria accolgono gli alunni di prima

ATTIVITÀ ALTERNATIVA

Unità di apprendimento

Obiettivi formativi

Competenze

1.     STORIE AFRICANE

Diamo agli alunni la possibilità di scoprire la ricchezza della tradizione orale africana.

Li invitiamo a riflettere sull’esistenza di personaggi simili in storie africane e italiane. Offriamo stimoli per sviluppare abilità creative e di drammatizzazione

–   Avvicinarsi a culture diverse attraverso la narrazione di fiabe, miti, leggende provenienti da aree geografiche differenti.

–   Sviluppare l’immaginazione attraverso un coinvolgimento attivo durante la narrazione.

–  Sa riconoscere similitudini e differenze in racconti di diversa origine.

–  Dimostra interesse e curiosità nei confronti di testi con strutture narrative e personaggi diversi da quelli abituali.

2.     FIABE DALL’ASIA

Spieghiamo che una famosa fiaba occidentale, Cenerentola, ha in realtà origine da antichi racconti asiatici.

–   Prendere coscienza di come aspetti di diverse culture si intrecciano e influenzano tra loro.

–  Riconosce similitudini e differenze in diverse versioni dello stesso racconto.

3 STORIE DALL’AMERICA LATINA

Ravvicinami gli alunni, attraverso la lettura di antiche storie, al mondo magico delle popolazioni che vivevano nell’America centrale e meridionale prima della colonizzazione spagnola.

–   Scoprire l’eredità magica nella nostra e in altre culture.

–  Intuisce le ragioni di una produzione mitica e sa individuarne le tracce ai nostri giorni.

4. LEGGENDE DALL’OCEANIA

Introduciamo i bambini in un mondo poco conosciuto: quello dei racconti mitologici propri delle culture delle popolazioni autoctone della Nuova Zelanda e della Polinesia.

–   Avvicinarsi al mondo fantastico di popolazioni culturalmente molto lontane da quelle conosciute.

–  Dimostra interesse verso mondi fantastici poco conosciuti.

–  Sa trovare somiglianze con il mondo fantastico conosciuto.