L’Ellenismo

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

di Maria Paola Viale

Alessandro Magno desiderava che nel suo impero la civiltà greca si fondesse con quella orientale affinché si desse vita ad unica civiltà e cultura universale.

Infatti i nemici sconfitti furono trattati con rispetto: Alessandro sposò la figlia del re persiano, Dario III, e accolse numerosi soldati persiani nel suo esercito.

Istituì scuole dove  si parlasse il greco e fece in modo di farvi confluire le diverse culture, unificandole .

Pertanto, la civiltà, nata dall’incontro del mondo greco con quello orientale, fu chiamata “ellenistica”. Il termine “Ellenismo”, usato per la prima volta dallo storico tedesco J.G. Droysen,  indica la grande diffusione della cultura greca in tutti i paesi del Mediterraneo orientale dopo le conquiste di Alessandro Magno. Il centro della cultura greca così si sposta dapprima da Atene  ad Alessandria, città fondata da Alessandro.

Anche se, dopo la morte di Alessandro Magno, il suo impero venne diviso in regni indipendenti la cultura “ellenistica” continuò a diffondersi, come l’imperatore avrebbe desiderato.

In onore di questa cultura, i sovrani chiamarono alle loro corti  architetti e scultori affinché abbellissero le loro città. Furono così edificati: templi e teatri. Nel frattempo artisti e poeti si recavano nelle diverse città per diffondere le loro conoscenze.

In questo periodo,  ci fu un prodigioso sviluppo della scienza, della tecnica, della medicina, dell’astronomia, della fisica e della matematica.

Pubblicità
Paola Viale

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: