L’ospitalità  come valore


Domenico Catanesi 1 H

Per me, L’ospitalità , è  una cosa molto bella, perché, ospitare qualcuno vuol dire aiutare chi ha bisogno, ma, anche aprire le porte  allestraneo.

L’ospitalità   è non far sentire ospite chi accogli.

Nel mondo d’oggi, penso che non ci siano più questi bisogni perché in questi paesi dell’Italia, si sono messi d’accordo a ospitare dei profughi che sono venuti per mancanza di cibo e anche per le brutte guerre.

Nel mio piccolo  paese si  è inaugurato un centro di accoglienza dove i ragazzi sono inseriti benissimo nel nostro ambiente.

Invece nell’antica Grecia, l’ospitalità  era molto importante, perché pensavano che fosse un Dio vestito da ospite.

Gli ospiti venivano trattati molto bene, ma, l’ospite doveva portare qualche cosa.

Lospite veniva lavato dalle ancelle, ma anche quello  che ospitava l’ospite doveva mettere tutto il bene che aveva  per offrirgli da mangiare.

Quando l’ospite doveva partire per il viaggio, doveva essere allestito di  mezzi, cibo e molte altre cose.

Con questo articolo,  possiamo capire che l’ospitalità  di oggi è molto diversa da quella dell’antica Grecia.

Domenico Catanesi 1 H

torna all’indice del Giornalino d’Istituto del prof. Natale Todaro e dei suoi alunni della Scuola Media G. Capua di Melicuccà  di Reggio Calabria, disponibile anche in formato compresso zip