Mass media

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

tema svolto

L’informazione è l’attività che si compie per far conoscere a noi stessi e ad altre persone una determinata realtà. La costituzione afferma che la Repubblica <<riconosce i diritti inviolabili dell’uomo>> e fra questi c’è la libertà di pensiero e di espressione. Alla base del pensiero c’è la libertà d’informazione. Quando fu scritta la Costituzione, nel 1947, anche se c’era la radio, la stampa era l’unico strumento più importante per informare. Ogni cittadino è libero di esprimere le proprie opinioni sull’informazione che ha ricevuto attraverso programmi televisivi o radiofonici. Però non sempre l’informazione che riceviamo è esatta o corretta, ma c’è chi, sia per scopo personale o di gruppo, mette in giro delle informazioni false, questo si chiama disinformazione. Di fronte a questa situazione il problema del cittadino è potere distinguere l’informazione dalla disinformazione. Quindi è indispensabile la pluralità dei mezzi di comunicazione di massa. Infatti, l’informazione è libera se si può contare su più giornali, più televisioni e più radio. Per informare esistono molti strumenti: la televisione, la radio, i giornali, il cinema, ecc. questi strumenti vengono chiamati mass-media, dalla lingua anglosassone. Un altro strumento molto importante che ha rivoluzionato il mondo dell’informazione è stato il computer, con cui noi dalle nostre case possiamo archiviare una quantità infinita di dati e informazioni, collegandoci a Internet attraverso la linea telefonica, possiamo sapere, se lo vogliamo, cosa succede dall’altra parte del mondo e possiamo anche discutere con altre persone. La radio fu inventata da Guglielmo Marconi che nel 1895 fu il primo a compiere alcuni esperimenti per trasmettere parole e musica via radio. Ma è solo che nel 1920 negli Stati Uniti d’America che la stazione KDKA trasmette il primo programma radio a ore fisse. È così che la radio diventa uno strumento di comunicazione di massa. In Italia la radio si diffuse grazie alla stazione RAI.

La televisione è uno strumento molto utile per informarsi e per divertirsi. Una volta la rete televisiva non copriva tutto il mondo, infatti, in alcune zone si vedeva e in altre no, ora invece non esiste angolo della terra in cui non ci sia la rete televisiva. Anche grazie ai satelliti chi dispone di una antenna parabolica può vedere centinaia di canali per informarsi sulla cultura, sullo sport, sulla politica, ecc. negli ultimi anni hanno fatto molti programmi per noi giovani, per informarci sul nostro mondo. Infine c’è il giornale che è fatto con tanti fogli in cui sono scritte informazioni di tutti i tipi, annunci, pubblicità, ecc. il giornale viene scritto dai giornalisti che compongono la redazione, questa è controllata dal capo. Oggi attraverso l’informatica, il giornale viene composto e stampato in poche ore. Poi viene inviato o teletrasmesso in altri paesi in cui viene poi stampato e consegnato in tutte le edicole.

Oggi attraverso tutti questi strumenti il mondo è diventato un “villaggio globale” perché non c’è angolo della terra dove non esistono computer, televisori, ecc.

Carmelo Conti

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: