Non buona scuola .. ma .. povera scuola! – di Enrico Maranzana

Il Miur [Direzione generale personale della scuola – 27/11
– prot. 17436] ha diramato un piano per la formazione del personale docente.
Radica sulle “responsabilità
e sulle prerogative connesse all’attuazione piena dell’autonomia scolastica ..
per promuovere, strutturare e gestire un’offerta formativa che, per essere
efficace, richiede sia collegamenti e collaborazione tra istituti scolastici
sia interazioni ed alleanze con le risorse del territorio..
”.

Si tratta di una tesi irragionevole: l’efficacia non
deriva dall’uniformità o dalla soddisfazione di esigenze; l’efficacia riguarda
il grado di approssimazione dei risultati conseguiti rispetto agli obiettivi
programmati.
 

Si tratta di un indirizzo che non rispetta i vincoli
di realtà:  l’autonomia, recita la norma,
si sostanzia nella
progettazione e nella realizzazione di interventi di educazione, formazione e
istruzione
”.  
La
collaborazione tra le scuole avrebbe senso solamente se i piani d’azione ideati
dagli istituti scolastici avessero a fondamento la progettazione e se il
servizio fosse orientato alla formazione, all’educazione e all’istruzione.
Ma
così non è: i POF appaiono come un insieme scoordinato di insegnamenti; senza
anima; sordi alla cultura sistemica.
Enrico Maranzana