Obblighi del Dirigente Scolastico

 

sulla sicurezza a scuola:

essenziali!

1)    Sempre, redigere il documento della valutazione dei rischi: avvalendosi della collaborazione del responsabile del Servizio (ove designato) e della collaborazione degli esperti degli enti locali tenuti alla fornitura dell’edificio (Comune per le scuole dell’obbligo; Provincia per le scuole superiori) o di esperti di enti preposti alla tutela e sicurezza dei lavoratori (non individuati in dettaglio).

2)    In caso di rischio per la sicurezza, informare lEnte locale proprietario dei locali per interventi di tipo strutturale, redigendo una richiesta formale di adempimento, e spedire una nota con una  dettagliata relazione al Ministro per sollecitare la rimozione dei principali fattori di rischio individuati nelledificio.

3)    In caso di pericolo grave ed imminente, adottare i provvedimenti di emergenza resi necessari dalla contingenza (vedi art. 396 T.U. n. 297/1994 già vigente) dei quali va informato tempestivamente l’ente locale.

Luigi Gaudio

altri compiti

  • valutare i rischi (in questo coadiuvato da RSPP e RLS), e conseguentemente elaborare il documento di valutazione dei rischi (questa è una sue responsabilità, non delegabile)

  • designare il responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi e gli addetti del servizio di prevenzione e protezione

  • invitare i singoli lavoratori di effettuare la visita medica entro le scadenze previste dal programma di sorveglianza sanitaria (compito che può delegare)

  • designare i lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio

  • comunicare in via telematica allINAIL i dati e le informazioni relativi agli infortuni sul lavoro che comportino l’assenza dal lavoro di almeno un giorno (compito che può delegare)

  • informare sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro connessi alla attività

  • spiegare le procedure che riguardano il primo soccorso, la lotta antincendio, l’evacuazione dei luoghi di lavoro