Passato il fiume di Mario Luzi

Sharing is caring!

Passato il fiume, lasciato il cuore antico,
sfiliamo tra le case
e i minimi giardini del suburbio.
La primavera è già nell’aria,
straripa una radiosità crescente.
Siamo vivi, svegli, invasi
da immagini e riflessi,
tempestati da innumeri
lapilli del presente.
Siamo anche stranamente calmi,
ci sentiamo facili, sicuri,
infilati in una setosa manica
di tempo già vissuto
e per questo più vivente, lieti
di lei, da lei molto protetti.
.                                                O esistenza
quando un attimo t’illumina
tutta dal principio
.                                 e ti assolve
dal male il tuo sorriso
e tu trovi in te stessa il tuo perdono.
.                                                                 Il tuo perdono, il tuo paradiso.

[da Frasi e incisi di un canto salutare]

Audio Lezioni su Mario Luzi del prof. Gaudio

Ascolta “Mario Luzi” su Spreaker.

shares