Ricerca di geografia sull’Olanda

Sharing is caring!

Paesi bassi: lezione di geografia sull’Olanda

Paesi Bassi

Olanda (Paesi Bassi)

Samuele Gaudio

 

Indice:

GRUPPI ETNICI

RELIGIONI

FESTIVITA’ PARTICOLARI

AMSTERDAM

MERCATI

FESTIVAL

DIGHE

MULINI

TULIPANI

VAN GOGH

LAJA

CUCINA

 

GRUPPI ETNICI

 

 

 


 

RELIGIONI

 

FESTIVITA’ PARTICOLARI

30 aprile: Compleanno della Regina – festa nazionale. La regina prese il potere proprio il 30 aprile del 1980.

Ascensione: si festeggia esattamente 40 giorni dopo la Pasqua, sempre di giovedì

4 maggio: Festa della liberazione. Non è una vera festività lavorativa, ma si commemorano, con due minuti di silenzio alle ore 20.00 in tutto il paese le vittime della seconda Guerra Mondiale

Lunedì di pentecoste: sette settimane dopo il lunedì di Pasqua, ricorda il giorno in cui lo Spirito Santo scese tra gli apostoli e la fondazione della comunità cattolica olandese

La vigilia di san Nicola (SinterKlaas) il 5 dicembre i genitori si prendono mezza giornata per preparare i regali ai loro bambini


 

I monumenti caratteristici della capitale Amsterdam

 

La cattedrale

 

 

Il palazzo reale

 

 

Piazza Dam

 

Stazione

 

 

Mercati

Ad Amsterdam si tiene il Waterlooplein, una sorta di Mercato delle pulci è aperto dal lunedì al sabato.

Negli stessi giorni è aperto Albert Cuyp vasto mercato con un po’ di tutto

Libri e stampe di ogni epoca si trovano all’Oudemanhuispoort sempre dal lunedì al sabato.

Nei dintorni della capitale, precisamente ad Alkmaar il venerdì mattina fra aprile e settembre, si tiene il famoso Mercato del formaggio, dove si può vedere come si svolgeva un tempo la vendita di questo prodotto, con i portatori nei loro costumi caratteristici.

  

Anche ad Edam si svolge nel periodo da luglio ad agosto ogni mercoledì, un altro tradizionale Mercato del formaggio. Il formaggio olandese più conosciuto è il formaggio EDAM. Nella foto uno dei numerosi negozi dove si vende il formaggio omonimo

A Schagen tutti i giovedì dai primi di giugno ai primi di settembre si tiene il Mercato folkloristico con oggetti di artigianato, sfilate con autentici abiti folkloristici, giochi per bambini e piatti contadini.

  

Festival

A metà maggio a Breda si tiene il Festival del Jazz di Breda.

Sempre a maggio viene organizzato il Pinkpop, un festival internazionale di musica pop all’aperto.

A novembre un altro appuntamento tra i più importanti d’Europa nel suo genere, il Festival Blues di Utrecht.

 

Dighe

L’introduzione delle dighe è un supporto prezioso nella difesa dei polder esistenti e rende possibile un secondo tipo di polder, chiamato ‘droogmakerij’, consistente nel prosciugamento dei grandi laghi dei Paesi Bassi.

   


 

Mulini

Il primo mulino a vento fu installato attorno al 1532 a Alkmaar. I mulini più belli e caratteristici sono quelli settecenteschi di Kinderdijk, a sud di Rotterdam, nella regione del delta.

  

Nei sabati di luglio ed agosto alcuni di questi vengono messi in funzione per i turisti.

    

 

TULIPANI

Lungo i trenta chilometri della Bloembolenstreek, fra Haarlem e Leida, si susseguono le principali coltivazioni di bulbi, primo fra questi il tulipano. Ogni anno i coltivatori sperimentano ardite variazioni alla ricerca di nuove sfumature, colori e forme e lo spettacolare risultato delle varietà si può vedere ogni anno in quell’incredibile tavolozza di colori che è il parco di Keukenhof, vicino a Lisse.

    

Ad Aalsmeer inoltre è possibile assistere alla più famosa ed entusiasmante asta di fiori al mondo.

Molto suggestiva la Sfilata dei Fiori nella zona della coltivazione dei bulbi il giorno 24 aprile.

VAN GOGH

Ad Amsterdam si trova il Museo Van Gogh, che ospita tele anche di Gauguin, Monet ed altri.

LAJA

A LAja ha sede il Tribunale Penale Internazionale.

Nella foto il porto dellAja

 

CUCINA

La cucina olandese non è certo tra le più sofisticate del mondo, ma è pur sempre gustosa e nutriente. Piatti tipici sono A BASE DI PATATE lo “Hustpot” (a base di patate, carote, cipolle e carne), il “Boerenkool met worst” (patate schiacciate con cavolo e salsiccia)

i “Pannekoeken” (una pasta, simile alla pizza, ma a base di uova, farina e latte)

e la “Erwtensoep” una zuppa di piselli.

Nei Paesi Bassi oltre ai piatti locali vengono spesso preparate ricette straniere, come gli “Spaghetti alla bolognese” (dall’Italia), il “Nasi goreng” (dall’Indonesia) e il “Moussaka” (dalla Grecia).

La zuppa viene spesso servita come antipasto.

 

Lo yogurt, crema o frutta sono mangiati abitualmente come dessert.

shares