Ruolo delle Forze Armate

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

tema svolto di Salvatore Vito

Traccia

Ruolo delle Forze Armate: attuale scenario, conflitti Israelo-Palestinese, Iran, Iraq ed Afghanistan

Svolgimento

Per affrontare la questione sul perché di tanti conflitti internazionali è necessario valutare attentamente la storia e le caratteristiche del paese coinvolto nella guerra. Esaminiamo la cosiddetta questione palestinese che tuttora occupa la politica internazionale. Innanzitutto bisogna sapere che la Palestina non è un tema come le altre,ma è il luogo più ricco di memoria dell’intera storia umana,perché in essa convivono tre delle più grandi religioni:lebraica,la cristiana e la mussulmana. Partiamo dalla memoria del popolo ebraico,che fu condotto da Mosè alla terra promessa, la Palestina. Per insediarsi in questa terra dovettero scontrarsi con varie città cananee,e ciò comportò ripetute immigrazioni e vari tentativi di autonomia. Dopo decenni di lotte sorse il nuovo regno dIsraele.Con lelezione di Sharon a primo ministro,i rapporti tra i due popoli peggiorarono. Se da un lato c’è lintensificarsi dellintifada con i kamikaze che mietono terrore e vittime tra i civili e militari ebrei,dall’altro vi sono le conseguenti incursioni dei militari israeliano nei territori palestinesi segnate ancora con vittime e distruzione. Le ragioni di israeliani e palestinesi sembrano così convinte da non permettere una soluzione pacifica e definitiva. Per quanto riguarda lIran non si è ancora trovata una soluzione circa il proposito del presidente iraniano Ahmadinejad a resistere alle intimidazioni da parte dellONU per difendere il diritto allo sviluppo dellenergia nucleare per uso civile. LOnu ha già approvato tre diverse serie di sanzioni contro lIran,suscitando lopposizione della Russia.La guerra in Iraq invece ha scenari più ampi e problematici. Il principale motivo addotto dagli Stati Uniti,dalla Gran Bretagna e da altri paesi europei è la liberazione del paese dal dispotismo di Saddam Hussein,gli Stati Uniti hanno aiutato a riportare ordine nel paese. Gli Stati Uniti successivamente sono andati anche in Afghanistan per rovesciare il regime dei Talebani. La risposta più grave a queste incursioni fu il tragico attentato dell’undici settembre 2001 al World Trade Center. Questo segnò l’inizio della guerra al terrorismo. I paesi che hanno partecipato direttamente o come alleati ai vari conflitti hanno inviato nei luoghi di guerra migliaia di militari i quali sono impegnati non solo ad aiutare nella ricostruzione dei paesi distrutti dai bombardamenti,ma anche per aiutare le popolazioni a riprendere a vivere. In queste situazioni demergenza i risultati non mancarono. Infatti lincremento di truppe ha portato alla diminuzione delle violenze,seppur sono sempre molti gli attacchi contro le forze della Coalizione. Le forze armate danno un valido supporto nella ricostruzione,ed in più sono daiuto ai nuovi governi;inoltre i nostri soldati sono impegnati anche alladdestramento delle polizie locali. Si sta dunque chiedendo alle nostre truppe di portare a compimento le missioni di pace anche se ciò comporta molti sacrifici e pericoli,poiché sono spesso soggetti ad attentati terroristici. Il numero dei caduti del dopo conflitto è impressionante. Anche l’Italia ha pagato un prezzo altissimo con i suoi militari in missione all’estero. Le forze armate danno e continuano a dare supporto e aiuto per ristabilire l’ordine e cercare di riportare la normalità nei paesi tormentati dalla guerra.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: