Schema di analisi di un testo narrativo

In ogni relazione di narrativa (letture domestiche) devono essere presenti queste parti:

  1. Titolo: indicazione del titolo preciso dell’opera (se poi è all’interno di una raccolta di testi, se l’hai letto in una edizione particolare,ecc…)

  2. Autore: le notizie essenziali sull’autore del testo, se possibile con maggiore riferimento al periodo e alle implicazioni relative all’opera che hai letto

  3. Riassunto: una sintesi della vicenda narrata, che contenga tutti gli avvenimenti principali che in essa sono raccontati, senza soffermarsi troppo sui particolari

  4. Personaggi: caratteristiche fisiche, psicologiche, cambiamenti, evoluzioni ecc… dei personaggi principali ed un eventuale accenno ai personaggi secondari

  5. Spazio. In quali luoghi si svolge la vicenda?  Sono luoghi aperti o chiusi? Sono luoghi secondari, che fanno da sfondo alle vicende dei personaggi, o acquistano un ruolo fondamentale? Le caratteristiche psicologiche dei personaggi sono amplificate e proiettate nei luoghi descritti (es. pioggia che purifica, notte che angoscia, lago che riposa, ecc…)?

  6. Tempo. In quale periodo storico si inseriscono in fatti narrati? In quale arco di tempo si svolge la vicenda (dieci anni, due mesi, un giorno, ecc…)? Prevalgono i tempi lenti (pause, riflessioni, ecc…) le scene, in cui l’azione scorre sotto i nostri occhi con la stessa velocità  con cui stiamo leggendo il testo, oppure i fatti scorrono rapidamente, con riassunti ed ellissi temporali? Vi è corrispondenza tra fabula e intreccio? Ci sono analessi (flashback, ricordi) o prolessi (anticipazioni)?

  7. Stile. Qual è il linguaggio adottato dall’autore? Ci sono elementi dialettali o di lingue straniere? C’è una sintassi particolare? Il registro è colloquiale, o tecnico-scientifico? Lo stile è giornalistico? Qualche personaggio si esprime in un modo diverso rispetto agli altri?

  8. Tecniche di presentazione delle parole e dei pensieri dei personaggi. Prevale il discorso diretto, o quello indiretto. È presente il discorso indiretto libero? Ci sono monologhi interiori o flussi di coscienza?

  9. Narratore. Il narratore è onnisciente o racconta i fatti come uno spettatore esterno, oppure è un personaggio, se non addirittura il protagonista della vicenda? Il narratore, anche se non è interno, assume il punto di vista di uno o più personaggi?

  10. Tematiche. Quali sono gli argomenti su cui fa riflettere il testo. Su questi temi viene presa una sola posizione, o sono presenti varie idee, a seconda del pensiero dei vari personaggi? In che senso il testo letto può risultare ancora attuale? Come, invece, rappresenta la mentalità  o il modo di vedere le cose dell’epoca in cui è stato scritto?

  11. Commento. Perché questo libro ti è piaciuto, oppure no? Esprimi liberamente un tuo giudizio, che non influirà  nella valutazione.