Singolare consonanza umana

Straordinario come due uomini pur cosi’ differenti riconoscano il peso degli anni, e la necessità che siano altri a caricarsi del loro ruolo, nell’interesse e per il bene di quello che stanno rappresentando e che hanno rappresentato pur cosi’ magistralmente loro fino ad oggi, Io vedo una grande dignità morale nell’abbraccio di Napolitano e Ratzinger che mi fa proprio venire in mente l’Innominato e il Cardinale.C’è gente che per occupare un posto, una “cadregha”, un seggio, venderebbe anche sua madre, e una volta raggiunto, non lo molla più. Com’è invece profondamente rispettabile e degno di stima chi riconosce il suo limite, chi antepone non il suo tornaconto e il suo prestigio personale, ma il bene di quello per cui ha vissuto tutta una vita. Si tratta di novità, di modernità? Forse, Io dice però che si tratta soprattutto di umanità.