STRATIFICAZIONE DEL LESSICO: CALCHI E PRESTITI

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Stratificazione del lessico

Il lessico di ogni lingua è costituito da vari strati, spesso dovuti a contatti tra sistemi linguistici, prestiti…

Lo strato [+nativo] è il cuore della lingua, quello [-nativo] indica gli strati periferici che spesso riflettono le vicende storiche

  i contatti con altre lingue

Strati non nativi dell’italiano

  • Greco: biblioteca, pedagogia, logografia, biologia…
  • Latino: parricida, santificare, agricoltore…
  • Francese: brioches, garage, omelette
  • Inglese: sport, hotel, computer… in italiano oggi predominano prestiti dall’inglese
  • Arabo: bazar

Strati non nativi dell’inglese

  • Latino lo testimoniano molti doppioni come dark/obscure, fatherly/paternal, heavenly/celestial

            suffisso -ity con parole [+ latino] in contrasto con -ness con parole [-latino]

  • Germanico: flower (da Blume), question (da Frage)

Radici native si aggiungono ad affissi nativi e radici dotte ad affissi dotti

Parole con tratto [+latino] selezionano di norma forme latine ed avranno riaggiustamento in i es: agricolo

Parole con tratto [+greco] selezionano di norma forme greche ed avranno raggiustamento in o es: cartomante

Lo strato [-nativo] dell’italiano è costituito da prestiti e calchi

sono forme di interferenza tra sistemi linguistici diversi,è la riproduzione di una parola da una lingua di partenza a una lingua d’arrivo

Calco strutturale = riproduzione di struttura morfologica o sintattica di una parola della lingua di partenza a quella di arrivo (grattacielo)

           semantico = riproduzione di struttura semantica di una parola della lingua di partenza a quella di arrivo (realizzare)

           sono detti anche “prestiti semantici” = trasposizione di modelli morfologici o sintattici dalla lingua di partenza a quella di arrivo

Prestito = riproduzione della parola più centrata sul significante

               prestiti adattati = parole entrate a far parte dell’italiano in epoche remote, hanno una forma fonetica che non identifica più la

                                                    loro origine straniera parole italiane a tutti gli effetti prova: controllare se può dar luogo a derivazione

Es: complimento complimentoso

               prestiti non adattati = conservano una forma estranea alle regole fonologiche della lingua di arrivo

  spie possono essere incertezza di pronuncia o incertezza sulla formazione del plurale

  la sola forma fonologica non è sempre una spia di estraneità es: sport-sportivo (derivazione)

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: