Tema sulla donna

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

La condizione femminile

tema svolto

Traccia

Rifletti sulla condizione delle donne nel mondo: alla luce dei testi che hai letto e delle tue personali esperienze, illustra alcune situazioni di evidente discriminazione presenti oggi nel mondo nei confronti delle donne.

Svolgimento

Una delle forme di discriminazioni che vi è nel mondo contemporaneo è quella relativa alla sottomissione della donna.

Questa forma di discriminazione colpisce soprattutto le  donne appartenenti ai ceti sociali più poveri e nelle regioni meno sviluppate. Infatti i questi luoghi la diversificazione del sesso femminile da quello maschile avviene già ancor prima della nascita, come ad esempio in Cina ed India, dove vi è una preferenza ai figli maschi, che durante la gravidanza, se si tratta di una femmina, spesso viene procurato l’aborto.

Infatti in quelle famiglie la situazione delle bambine è sottomessa a quella dei maschietti: le prime lavorano di più dei maschi e hanno poche possibilità di frequentare la scuola.

Di conseguenza vi sono più femmine analfabete, che maschi.

La mancanza di istruzione è la causa dei matrimoni precoci, usati soprattutto nell’Asia meridionale e in Africa, ai quali le bambine vengono costrette.

Un’altra importantissima causa della mancanza d’istruzione è il fatto di non aver potere decisionale, anche nelle decisioni familiari, e questo è un concetto fondamentale secondo il quale le donne vengono sminuite e costrette ad ubbidire.

Questi tipi di discriminazione, anche se in forma minore, esistono anche nei Paesi più sviluppati, come ad esempio nell’Unione Europea, dove alcune donne, che lavorano come gli uomini, ricevono un salario inferiore.

Un’altra causa della discriminazione delle donne sono le guerre. Infatti l’arrivo degli eserciti occidentali (come i Caschi Blu) genera sempre, oltre allo sfruttamento economico e sociale dei popoli occupati, anche lo sfruttamento donne e bambini.

La cosa più ingiusta è che quasi mai i soldati vengono processati per questi reati, neanche quando vengono denunciati.

Mi auguro che questa discriminazione delle donne finisca al più presto, perché trovo molto ingiusto questo modo di pensare. Io, nel corso della mia vita, ho incontrato e conosciuto ragazze e donne intelligenti ed in grado di svolgere benissimo la propria vita anche se non comandate e guidate nelle loro scelte da uomini o persone più “imponenti” di loro. Per questo, mi sento molto fortunata a vivere in un paese che non predilige l’uomo alla donna e trovo molto insensato il fatto che da altre parti del mondo,  invece,  le donne, che sono persone tali e quali a noi, siano ritenute inferiori.

Concludo dicendo che, anche se nel mio piccolo, porterò avanti la mia decisione, perché tutte le donne sono uguali e, per di più, tutte le donne sono uguali a tutti gli uomini!

Pubblicità
shares