Terze prove Latino B

 

PIANO DI LAVORO – LATINO – VF – 2001/2002

A)  Obiettivi                                                                                                     

Alla fine del percorso gli studenti dovrebbero poter:

–                      Riconoscere le strutture morfologiche e sintattiche della lingua latina in testi originali

–                      Orientarsi nella lettura e nella ricostruzione di elementi di contesto di testi letterari

in prosa e poesia della letteratura latina, presentati in traduzione italiana o nel testo latino.  

–               Comprendere, tradurre e commentare versi tratti dal  De  Rerum Natura   di Lucrezio

–               Comprendere, tradurre e commentare  testi  di Cicerone 

–          Esporre pubblicamente in modo sintetico argomenti su cui si è già lavorato in classe o

individualmente.

Questo saper fare si basa su :

1)       Conoscenza – delle strutture fondamentali della lingua latina

–  del contenuto dei testi  presi in considerazione

–   (generale) del pensiero degli autori

 

2)       Competenza – nel comprendere e fare uso corretto del linguaggio di base e  letterario italiano

-nellanalizzare (se testi* anche nelloriginale latino) , interpretare e contestualizzare i testi

3)       Capacità  – di rielaborare in modo rigoroso e autonomo i concetti utilizzati

 –  di utilizzare  uno stile espressivo personale

 

B)  Metodi                                                                                                     

Lezioni frontali / lezioni interattive guidate (con domande ) e uso eventuale del laboratorio multimediale/ Lettura e commento di testi autonoma o guidata, individuale o di gruppo / Problem solving con lavoro di gruppo/ relazioni degli studenti (in italiano)/ interventi individualizzati/ attività di recupero e approfondimento/

 

C)  Strumenti                                                                                                     

 

Manuali e testi di riferimento :

Giovanna Garbarino: Letteratura latina – volume unico – ed. Paravia

Massimo Gori e Martino Menghi – VOCES Cicerone – ed. Bruno Mondadori 

Massimo Gori e Martino Menghi – VOCES Lucrezio – ed. Bruno Mondadori 

 

D)  Contenuti           

AUTORI LATINI

Cicerone

Pro Marcello (paragrafi 1-17)

Somnium Scipionis (paragrafi 9-29 del VI libro del De re publica)

Lucrezio

Invocazione a Venere (I,1-43)

Elogio di Epicuro (I,62-101)

Indivisibilità degli atomi (I, 483-523)

Mortalità dell’anima (III,417-462)

Non temere la morte, non rimpiangere i cari estinti (III, 870-911)

L’amore (IV, 1091-1120)

L’uomo primitivo (V, 925-1010)

La peste di Atene (VI, 1252-1286)

LETTERATURA LATINA

La poesia da Tiberio a Cl’audio: Manilio, Germanico e Fedro

La prosa nella prima età imperiale: Velleio Patercolo, Valerio Massimo e Curzio Rufo

Seneca

La poesia nell’età di Nerone: Lucano e Persio

Petronio

La poesia nell’età dei Flavi: Sil’io Italico, Valerio Flacco, Stazio, Marziale e Priapea

La prosa nella prima metà del II secolo: Quintiliano e Plinio il vecchio

L’età di Traiano e di Adriano: Giovenale, Poetae novelli, Plinio il giovane e Svetonio

Tacito

L’età degli Antonini: Frontone e Aulo Gellio

Apuleio

Versioni bibliche

Atti e passioni dei màrtiri

MInucio Felice

Tertulliano

Ambrogio

Gerolamo

Agostino