Toscana: porta in classe una biblioteca

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

La Fondazione “aiutare i bambini” offre alle scuole toscane la possibilità di ricevere gratuitamente un kit di volumi per creare piccole biblioteche in aula.

La Fondazione “aiutare i bambini”, da 12 anni attiva a favore dell’infanzia in difficoltà in Italia e nel mondo (www.aiutareibambini.it), nell’ambito del suo Progetto Scuole finalizzato a sensibilizzare gli studenti italiani sui temi della solidarietà e della cooperazione internazionale, offre alle scuole della Toscana la possibilità di creare piccole biblioteche o di arricchire biblioteche scolastiche già esistenti attraverso i volumi del kit “Biblioteca in classe” anno scolastico 2012/2013. 

Il kit è composto da 10 volumi della collana “Storie vere” del Corriere della Sera: romanzi appassionanti, pensati per far capire ai ragazzi il mondo che li circonda a partire da temi di attualità come la lotta alla mafia (tra i titoli ad esempio “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi Garlando, sulla storia di Giovanni Falcone), l’immigrazione, il rispetto dell’ambiente.

In aggiunta il kit contiene due volumi dedicati al volontariato. Il libro fotografico “Piccoli obiettivi” è una raccolta degli scatti realizzati nell’ambito dei corsi di fotografia tenuti in Angola, Cambogia e Perù dai volontari di “aiutare i bambini” Marco Piccinetti e Serafina Castelmezzanocon i ragazzi sostenuti dalla Fondazione. Ititoli della collana “Volontari nel mondo”, creata da “aiutare i bambini” con i diari di viaggio dei volontari, raccontano invece le esperienze di volontariato all’estero insieme ai bambini e ai ragazzi dei Paesi più poveri.

Il kit comprende infine un cd con gli audiolibri tratti dal sitowww.libroaudio.it: alcuni dei classici della letteratura per ragazzi, letti e narrati da GinzoRobiginz, come ad esempio “I viaggi di Gulliver” di Jonathan Swift, “Robinson Crusoe” di Daniel Defoe e “Il Milione” di Marco Polo.

“La proposta – racconta Marco Piccinetti, toscano,Referente volontario di “aiutare i bambini”per la provincia di Sienae ideatore dell’iniziativa – nasce dalla volontà di dare alle nostre scuole, spesso purtroppo a corto di risorse, uno strumento in più per appassionare i ragazzi alla lettura. Crediamo infatti che leggere aiuti a crescere e a maturare nel tempo scelte di vita più consapevoli, come può essere ad esempio quella di dedicare un po’ del proprio tempo a chi ha bisogno ed è stato meno fortunato di noi, attraverso il volontariato”.

I kit sono in numero limitato e verranno inviati gratuitamente alle prime 100 classi o scuole delle province di Arezzo, Prato, Siena e Firenze che ne faranno richiesta attraverso l’apposito modulo, scaricabile al seguente link: www.aiutareibambini.it/download/PROGETTO-SCUOLE/Modulo_Adesione_Toscana.doc.

L’iniziativa è realizzata dalla Fondazione “aiutare i bambini” grazie al sostegno e alla collaborazione Chianti Banca, SienaAmbiente, Zeus, Corriere della Sera e GinzoRobiginz di Libroaudio.it. Per informazioni: faib.siena@aiutareibambini.it.

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: