Valutazione implicita – di Luigi Gaudio

Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad una levata di scudi di insegnanti e dirigenti contro la sperimentazione della valutazione dei docenti e delle scuole. Attenzione, però, se non si accetta la valutazione esplicita del proprio operato, occorre sapere che vi è comunque una valutazione implicita.

Vale a dire che gli studenti, i genitori, ecc … che lo vogliamo o no, ci giudicano in base alla esperienza personale, e in base anche alla propria sensibilità. Sta a noi accettare criteri oggettivi e pubblici di valutazione, oppure sottoporci solo a questi criteri  soggettivi. Tutti noi valutiamo, e tutti siamo valutati. Questo fa parte della vita, e fa parte della scuola, e lo sappiamo bene noi, che valutiamo ogni giorno i nostri alunni. Quindi non dobbiamo avere paura di questo. Dobbiamo, semmai, ricercare e favorire quegli strumenti di valutazione delle scuole e dei docenti che tengano conto di tutti i fattori, ma non possiamo più combattere con tutti i mezzi contro la valutazione del nostro operato. Dobbiamo renderci conto dei nostri difetti, e non ritenerci sempre al di sopra di ogni critica, per poter migliorare e rendere la nostra professionalità ancora più apprezzata.

Luigi Gaudio
se vuoi tenerti informato sulle cose che faccio, sottoscrivi la newsletter gaudio.org in questa pagina web http://www.gaudio.org/news/?p=subscribe&id=1 e conferma l’iscrizione cliccando sulla email di conferma