ARTE ROMANA – Corrente di arte plebea

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

          Corrente plebea » arte popolare

» non c’è un filone romano ma italico che si mantiene dalle origini fino alla caduta di Roma ma non

   si affermerà mai nella storia dell’arte romana (si afferma nel medioevo)

» veniva coltivato nelle botteghe che lavoravano per gli equites, i patrizi, i liberti

» sopravvive perché risponde al gusto e al bisogno popolare di tradizione, che si mantiene uguale e

   perché tutti possono comprenderla (perché deriva dalla cultura comune propria del popolo)

» attinge all’esperienza radicata nella visione della popolazione mediterranea

» c’è una grande disponibilità alla ripresa della tradizione artistica antica

LASTRA FUNERARIA

ANALISI
  Bassorilievo marmoreo, da Amitrnum

   Soggetto funerario: letto funebre con il cadavere sollevato da un lato, trasportato da otto uomini circondato da un gruppo di dolenti » marcia funebre

» in testa al corteo un gruppo di musici

   Strutturazione della rappresentazione per piani

» spazio non è distribuito secondo la profondità

» completa mancanza di prospettiva

» profondità suggerita da grandezza delle figure

» la grandezza indica anche una costruzione

   gerarchica delle figure

» la grandezza indica il grado di lontananza

   Gestualità: disperazione espressa con le mani nei capelli (come nel vaso del Dipylon)

   Le figure non sono però astratte come in Grecia

» corpo ha massa, attenzione alla corporeità

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: