Capire il mondo


Io non cerco di capire questo mondo, lo vivo e basta.” Commenta questa affermazione di un tuo coetaneo.

Tema svolto

Io non cerco di capire questo mondo, lo vivo e basta.” Io condivido l’affermazione di questo mio coetaneo.
Io ho quattordici anni, fortunatamente ho una vita serena, una bella famiglia e sono circondata da amici.
A volte la sera guardo il telegiornale, anche se faccio molta fatica a seguire le notizie perché se sono di politica non capisco niente e se sono di cronaca sono tutte tragedie e situazioni familiari molto tristi, in cui gente pazza distrugge vite umane. Dopo aver sentito queste notizie a volte mi soffermo a pensare e mi pongo delle domande, ma non riesco a trovare nessuna risposta e penso che anche gli adulti facciano fatica in questo. Io mi preoccupo di quello che succede solo nel mondo a contatto con la mia vita, sono una ragazza abbastanza sensibile e se sento situazioni tristi e di disagio mi preoccupo e mi rattristo, invece se queste situazioni accadono lontano dalla mia vita come ad esempio guerre, fame e catastrofi naturali, preferisco evitare di pensarci e di pormi domande sul perché questo succeda, perché non potendo fare niente mi rattristo e mi rovino l’umore. Forse questo mio comportamento è da egoista, ma è difficile e brutto per me, e penso anche per altre ragazze, essere sempre triste a causa di qualcosa che succede e non ci si può fare niente. Concludendo, per il momento questo mondo lo vivo e basta senza cercare di capirlo come forse la maggior parte dei miei coetanei, e spero che in futuro, aiutati dagli adulti saremo in grado non solo di capire il mondo, ma migliorarlo.