Che cosa si chiede alla scuola?

Alla scuola si chiede di inserire i ragazzi in modo positivo nella realtà.

È solo facendo appello al desiderio di sapere che posso trascinare gli studenti: solo la passione fa suscitare un interesse.

Un esempio: piazzadell’ecompetenze.net  in cui sono presenti rubriche di competenze, unità di apprendimento e prove esperte.

Bruner dice che ci sono cinque motivi intrinseci che muovono il sapere.

Non è più la povertà o il sogno di avanzamento sociale che spingono ad impegnarsi (tranne gli studenti stranieri, spesso poveri, che proprio per questo si danno da fare più degli altri).

Non è neanche l’autorità che spinge o costringe a studiare.

I cinque motivi intrinseci sono :

1.  il desiderio di sapere

2.  il desiderio di essere competenti, cioè di non essere imbranati nelle varie situazioni

3.  il desiderio di ottenere il giudizio positivo dell’insegnante che si ritiene significativo

4.  il desiderio di essere come quell’insegnante

5.  il desiderio di essere utili agli altri