Chi non avesse mai veduto foco


di Giacomo da Lentini

[C]hi non avesse mai veduto foco
no crederia che cocere potesse,
anti li sembraria solazzo e gioco
lo so isprendor[e], quando lo vedesse.5
  Ma sello lo tocasse in alcun loco,
be·lli se[m]brara che forte cocesse:
quello d’Amore mà tocato un poco,
molto me coce – Deo, che s’aprendesse!
  Che s’aprendesse in voi, [ma]donna mia,10
che mi mostrate dar solazzo amando,
e voi mi date pur pene tormento.
  Certo lAmor[e] fa gran vilania,
che no distringe te che vai gabando,
a me che servo non dà isbaldimento.