Concorso per Dirigenti scolastici: discriminato il Nord – di Silos Ignance

Nel Concorso per Dirigenti Scolastici, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4a serie speciale n.56, appare discriminatissimo il NORD Italia, a cominciare dal Veneto. Non ingannino i numeri. Qualcuno potrebbe dire che in Lombardia ci sono 355 posti, mentre in Calabria i posti sono 108. In realtà nessuno fa osservare che in Lombardia vivono 9,9 Milioni di persone, mentre in Calabria vivono 2,0 Milioni di persone.

Analizzando il numero dei posti banditi e rapportato su 1 Milione di abitanti la situazione è scandalosa ed è la seguente:

Regione
Numero di posti su 1.000.000
Numero di posti
messi a concorso
Popolazione
BASILICATA
71,6
42
587.000
PUGLIA
57,7
236
4.091.000
CALABRIA
53,7
108
2.011.000
SARDEGNA
51,9
87
1.675.000
ABRUZZO
50,7
68
1.342.000
MOLISE
50,2
16
319.000
LIGURIA
44,6
72
1.616.000
UMBRIA
38,6
35
906.000
PIEMONTE
38,6
172
4.457.000
CAMPANIA
38,4
224
5.834.000
LAZIO
37,5
215
5.728.000
LOMBARDIA
35,8
355
9.917.000
EMILIA ROMAGNA
34,5
153
4.432.000
MARCHE
33,9
53
1.565.000
VENETO
31,4
155
4.937.000
TOSCANA
29,9
112
3.749.000
Insomma le possibilità di diventare Dirigente scolastico sono per un pugliese il doppio rispetto a un toscano e in Basilicata vi è il doppio delle possibilità rispetto alla Lombardia.  
Sorprende molto che le regioni particolarmente fortunate sono, nell’ordine, Basilicata, Puglia e Calabria. Insomma tutte del Sud Italia. Che si voglia spingere per una nuova forma di emigrazione, questa volta, dal Nord al Sud?

Un pensiero su “Concorso per Dirigenti scolastici: discriminato il Nord – di Silos Ignance

  • 11 Agosto 2011 in 20:01
    Permalink

    dov'è la Sicilia?

I commenti sono chiusi.