Crescere toccando

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

CRESCERE TOCCANDO è il titolo del testo che illustra un approccio efficace al bambino con deficit visivo ed altre minorazioni, recentemente scritto dalla psicoterapeuta Maria Luisa Gargiulo e dal musicoterapista Valter Dadone, in uscita in queste settimane, disponibile sia in formato cartaceo sia in versione elettronica ed edito dalla Franco Angeli.

Informazioni e vari documenti sul libro si possono trovare visitando il sito www.cresceretoccando.it  realizzato in formato accessibile.

Gli autori sono a disposizione per  intervenire  personalmente a momenti di presentazione, dibattito  e  approfondimento  in merito ai temi  qui indicati.

Breve descrizione

Il testo si compone di tre parti: la prima mira a dare informazioni sullo
sviluppo dei bambini non vedenti, ipovedenti e pluriminorati, dal punto di
vista comportamentale, affettivo, cognitivo e relazionale. Inoltre vi si
trovano indicazioni per l’organizzazione degli ambienti scolastici e di vita
quotidiana, sia dal punto di vista percettivo tattile che da quello visivo:
la massima parte dei bambini con problemi di vista conserva una capacità di
percepire la luce e parzialmente anche l’ambiente circostante, capacità che
è importante valorizzare e rispettare.

A partire da queste specificità, nel testo vengono riportate alcune
indicazioni operative quali, per esempio, “facilitatori ambientali” e
“facilitatori relazionali” , ossia condizioni che rispondono alle
particolarità dell’organizzazione percettiva della persona con problemi di
vista.

Il testo contiene inoltre alcune schede di approfondimento su temi di
frequente interesse come, ad esempio, accorgimenti metodologici e tecniche
per l’accompagnamento, informazioni statistiche, una monografia riguardante
la facilitazione dei comportamenti esplorativi, la gestione della paura ed
altro ancora.

Nella seconda parte vengono illustrati alcuni concetti fondamentali riguardo
il rapporto tra l’individuo ed i suoni, al fine di comprendere quale sia il
miglior approccio per l’utilizzo del gioco sonoro e della musicoterapia.
Quest’ultima è un’attività abbastanza diffusa in Italia, che negli ultimi
vent’anni si è dimostrata efficace all’interno di attività educative e
riabilitative .

L’anamnesi delle prime esperienze sonore costituisce un importante momento
di conoscenza, oltre che uno strumento utile per poter comprendere alcune
reazioni apparentemente inspiegabili del bambino, che in realtà possono
essere significativamente collegate con le sue prime esperienze di vita.

Nella terza parte del testo sono esemplificate alcune modalità operative
direttamente conseguenti i presupposti illustrati nelle prime due parti del
libro. In particolare viene motivata l’importanza che assume, per le persone
vedenti che operano con i bambini con deficit visivo, il poter affinare le
proprie capacità extravisive, per poter meglio comprendere ed essere più
adeguate nelle diverse attività della vita quotidiana, al fine di instaurare
una relazione significativa, empatica ed efficace.

Sono inoltre illustrate le caratteristiche ottimali del setting, i
comportamenti più utili nelle attività di attenzione condivisa tra l’adulto
ed il bambino, anche per evitare o contrastare atteggiamenti di chiusura
esplorativa e relazionale. Nella terza parte questi argomenti sono chiariti
ulteriormente da vari esempi nei quali sono descritti comportamenti di
bambini che gli autori hanno incontrato nel corso delle loro attività
professionali, nei numerosi anni di esperienza.

Il testo si conclude con una postfazione del famoso musicoterapeuta
argentino Rolando Benenzon,  che ha così voluto testimoniare il proprio
apprezzamento per la completezza e la profondità dei concetti contenuti in
quest’opera.

Per informazioni www.cresceretoccando.it e-mail info@cresceretoccando.it

Dott.ssa Maria Luisa Gargiulo cell 337 35 36 04 – Dott. Valter Dadone cell
338 35 33 654

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: