Crisi energetica ed economia mondiale

Sharing is caring!


tema svolto di Salvatore Vito

Traccia

La crisi energetica che sta attraversando tutto il pianeta suggerisce che dobbiamo intraprendere strade alternative. Le cosiddette fonti di energia alternativa,ancora poco utilizzate,devono essere di converso maggiormente sfruttate per far fronte al fabbisogno mondiale. Il candidato esponga le possibili soluzioni facendo riferimento anche alla crisi economica che sta dilagando in tutto il globo. .

Svolgimento

La crisi energetica globale che sta imperversando in maniera esponenziale da quasi cinquanta anni a questa parte,ci suggerisce che si devono imboccare nuove strade per la risoluzione di questo problema. Le difficoltà sono però molteplici:dai conflitti d’interesse tra chi dovrebbe investire i fondi nella ricerca e chi produce attualmente energia o chi vende petrolio:le cosiddette multinazionali. Altro ostacolo che rende ostico il cammino dell’energia rinnovabile è l’enorme investimento che si deve affrontare nellinstallazione e manodopera degli impianti,senza perdere di vista,inoltre,gli effetti che avverranno sull’impatto ambientale. Bisogna ricordare però che,malgrado ciò,sono stati fatti numerosi passi avanti. Esempio lampante è senz’altro l’ideazione dei pannelli fotovoltaici,sistemi che se esposti alla luce del sole la convertono direttamente in energia elettrica;vengono di consueto installati sul tetto di una qualunque costruzione edilizia che può supportarli. Altre fonti di energia rinnovabili,su cui si stanno applicando il mondo scientifico per far fronte alla crisi energetica,sono l’energia eolica,ricavata da impianti a forma di elica,la quale sfrutta la forza del vento;l’energia idroelettrica,che si serve del moto delle onde marine per ottenere energia elettrica,ciò può essere compiuto grazie a impianti,a forma di ruota di mulino,posti alle pendenze di cascate o dove vi è un forte scorrimento d’acqua. Vi sono,infine,altre forme di energia alternativa,come lo sfruttamento dell’energia solare,utile per il riscaldamento dell’acqua;l’energia geotermica,invece, sfrutta il calore della terra, e l’energia ricavata da rifiuti organici o da sostanze di origine animale. Bisogna,perciò,perseguire in questa direzione perché a causa dell’aumento della popolazione mondiale c’è bisogno di più fonti energetiche. Questa crescita demografica porta con sé un altro grave problema:la crisi economica. Infatti,aumentando la popolazione,aumenta anche la domanda energetica mondiale e,a causa dellesaurimento delle fonti di energia,nella fattispecie il petrolio,aumenta anche il prezzo,diminuendo così il potere d’acquisto su tutti i beni primari di consumo. Da questo tragico presupposto sorgono,inoltre,una serie di reazioni a catena le quali non possiamo evitare,come ad esempio le speculazioni,impoverimento del cittadino medio,indebitamento pubblico,crisi bancarie,edilizie e industriali. Bisogna perciò unire i nostri sforzi per intraprendere altre strade per una migliore soluzione e per salvaguardare il pianeta.

shares