Descrivi un tuo parente

Sharing is caring!

Compito di Italiano di Francesco Dolci

classe IC – a.s. 2000/2001

Traccia:

Sostituisci a Papà Grandet un tuo parente. Cerca di mantenere il più possibile le scelte dell’autore, poi salva con il nome descrizione lineare3a.doc

Svolgimento:

Come aspetto, Matteo, è un bambino robusto e paffutello, alto circa settanta centimetri, con piccoli polpacci, rotule piccole e delicate, quasi invisibili, e spalle che promettono un futuro fusto; il suo viso è ovale, rosa tenue, senza irregolarità, il mento regolare, la bocca, che la maggior parte delle volte regala un bel sorriso, lascia intravedere due minuscoli dentini candidi; i suoi occhi, grandi e sempre spalancati, hanno l’espressione di chi è sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo da studiare e da toccare; la fronte è ampia e intelligente; i capelli, sottilissimi, di colore castano chiaro, quasi biondo, sono alti sulle tempie, come quelli di suo padre; il suo naso, per ora molto piccolo, è diritto e regolare.

 

La sua figura esprime vivacità, simpatia e voglia di coinvolgere chi gli sta attorno nelle sue risatine. Gli piace essere al centro dell’attenzione, soprattutto quella di sua mamma: forse pensa che sia sua proprietà esclusiva.

 

I suoi modi denotano fiducia in chi lo circonda e volentieri si fa trastullare da chiunque ne abbia voglia. Già si può indovinare un carattere deciso.

 

Chi lo vede oggi penserebbe che la foggia nel vestire sia quella di un bambino di qualche anno più grande di lui: scarpine da tennis, jeans stile americano, maglietta e felpa intonate ai pantaloni. Naturalmente i colori, decisi, non hanno niente a che fare con quelli normalmente indossati dai bambini di soli sette mesi. Le mani, cicciottelle e sempre in movimento, sono allinstancabile ricerca di qualcosa da afferrare per, alla minima distrazione della sua mamma, mettersela in bocca.

DOLCI Francesco

shares