Dio ti benedice e ti vuole bene – di Luigi Gaudio

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Lo stile di Papa Francesco, la sua richiesta di tenerezza, sta contagiando tutti. Ad esempio mio fratello, don Savino Gaudio, prevosto della parrocchia SS. Pietro e Paolo di Corsico, nell’hinterland milanese, ha introdotto una bella consuetudine, cioè per coloro che non possono ricevere l’eucarestia (magari perché divorziati e risposati) un invito ad accostarsi comunque all’altare con le braccia incrociate sul petto (anche i bambini che non hanno ancora ricevuto la prima comunione). Il sacerdote a quel punto impone le mani sulla testa di quella persona dicendo “Dio ti benedice e ti vuole bene”. A me questo sembra un esempio di amorevolezza e di comunione da segnalare. Grazie, fratello mio !

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: