ESCHILO – vita

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità
ESCHILO
VITA
    Nasce ad Eleusi intorno al 525 a.C., figlio di Euforione, di famiglia nobile e agiata
» Eleusi, città prossima ad Atene, era sede dei misteri di Demetra e Persefone
» i misteri erano riti esoterici ai quali il singolo accedeva tramite un’iniziazione, le cerimonie ed i riti erano
  segreti, e agli adepti era vietato divulgare il contenuto del rito, pena la morte (da parte dello Stato ateniese)
» circolava la notizia che Eschilo partecipasse a questi riti, per i quali fu messo a processo, poi assolto
    Partecipò alla battaglia di Maratona(490-489 a.C.) in cui perse la vita il fratello Cinegiro
    Partecipò alla battaglia di Salamina(480 a.C.)
    Partecipò probabilmente anche alla battaglia di Platea (479 a.C.)
    Partecipa al primo concorso tragiconei primi anni del V sec, nelle settantesime Olimpiadi (nel 484 si colloca la sua prima vittoria)
    Soggiornò alla corte di Ierone, tiranno di Siracusa e protettore di atleti e artisti
» il primo viaggio in Sicilia fu intorno al 476-475a.C. in cui compose le Etnee per celebrare la nascita
   della città di Etna, fondata da Ierone
» è di nuovo ad Atene nel 472 a.C. per la rappresentazione dei Persiani (la più antica tragedia greca)
» il secondo viaggio in Sicilia fu dopo il 458quando fece rappresentare per la seconda volta i Persiani
    In tutto vince 13 competizioni tragiche
    Morì nel 456-455 e venne sepolto a Gela
» gli antichi gli attribuirono una morte grottesca: un aquila avrebbe ghermito una tartaruga e, per romperne
   il guscio e mangiarla, la fa cadere da grande altezza sulla testa calva di Eschilo, scambiata per un sasso
    Compose probabilmente 89 tragedie(alcuni dicono 70) a gruppi di quattro (88 tragedie + una che ha scritto per la città siciliana), le opere intere a noi pervenute sono 7. Ci sono arrivate proprio queste per una scelta linguistica, stilistica ed etica, selezionate nell’ambito della scuola (autorità scuola era ritenuta )
    Epigrafo » “In questo sepolcro giace Eschilo, figlio di Eufarione, ateniese, morto nella fertile Gela. Il
                     bosco celebre di Maratona potrebbe dirti il suo valore, e i Medi dalle lunghe chiome”
                  » dice di essere figlio di Eufarione e si presenta non come poeta ma come combattente delle
                     guerre persiane e specialmente della battaglia di Maratona

                  » la poesia viene dopo il sentimento di partecipazione alla vita pubblica della sua città
Pubblicità
shares