Firmato il contratto

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

2001

Come già previsto da copione e da ordini di partito, i sindacati confederali hanno firmato il nuovo contratto della scuola, che non dà alcuna garanzia di cambiare il sistema dell’incentivazione e non garantisce, come aveva chiesto lo SNALS, il miglioramento di stipendio e la considerazione della professionalità acquisita nel corso degli anni. Siamo l’unico paese europeo in cui la progressione degli stipendi nel corso della carriera è così insignificante. I francesi e i tedeschi, come minimo, vanno in pensione con uno stipendio doppio o triplo rispetto a quando sono stati assunti, noi non lo incrementiamo neanche del 50%!!! Ringrazio i sindacati autonomi che, tutti, hanno avuto la dignità di non firmare questa ennesima e umiliante elemosina. Io continuerò a fare il mio lavoro con 120.000 lire nette in più al mese, con un po’ più di rabbia, ma anche di speranza che a breve le cose in Italia possano veramente cambiare, una buona volta.

Luigi Gaudio

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: