Genova per noi – di Laura Alberico

Genova per noi
” E ogni volta ci chiediamo
  se quel posto dove andiamo
  non ci inghiotte e non torniamo più”
Giornate grigie, quando il cielo e la terra si toccano mescolando pioggia e vento, a due passi dal mare che si agita dimenticando il suo colore e i suoi segreti. Genova fragile e indifesa sotto le macerie di un dolore che soffoca pensieri e domande, passato e futuro di storie di vita esili come i fili di una ragnatela. Cemento e anime di un tessuto sul quale gli anni hanno consumato lavoro e sacrifici, la quotidianità che diventa per un attimo il gioco del destino che separa il prima e il dopo lasciando in mezzo il vuoto, il silenzio da accogliere e interpretare sulle immagini di una cronaca triste che esplode alimentando il racconto infinito di storie purtroppo sempre uguali. Il ponte ideale e’ quello che unisce coscienza e giustizia, responsabilità e sicurezza, uomo e territorio in un’ottica di sviluppo sostenibile che possa delineare un percorso di crescita individuale e collettiva. Genova per noi non e’ un’idea come tante, Genova non ha i giorni tutti uguali.