Giovanni Pascoli

Sharing is caring!


La perdita è il tema” della sua vita

John Bowlby considera la perdita come un’estensione dell’angoscia da separazione.
La reazione di lutto è un caso particolare di angoscia da separazione considerando il fatto che la perdita è una forma irreversibile di separazione. Le prime fasi del lutto consistono di una intensa forma di angoscia da separazione e quelle finali sono il risultato della confusione e della pena che insorgono dal rendersi conto che la base sicura a cui l’individuo abbandonato” vorrebbe rivolgersi per trovare conforto è la stessa persona scomparsa.
Bowlby afferma che il lavoro per alleviare il dolore per la perdita consiste nel ricostruire una base sicura e che la ricostruzione di un attaccamento sicuro dipende da un sicuro ambiente di sostegno.
Molti intellettuali e letterati italiani degli ultimi secoli avevano subito gravi perdite familiari che hanno poi contribuito a condizionare e mutare la poetica dei loro lavori.
Colui che ha dovuto coesistere con i lutti più numerosi e più gravi, aggravati dal fatto che essi si sono verificati durante la sua giovinezza, è indubbiamente Giovanni Pascoli.

Nicola Schiavone

  • Vita di Giovanni Pascoli demo delle videolezioni del prof. Gaudio su 29 e lode

shares