Gli attentati…

 

GLI ATTENTATI CI COSTRINGONO ALL’UNITÀ E ALLA VERITÀ

DEL NOSTRO LAVORO DI DOCENTI

Non si possono più dimenticare quegli uomini che si sono gettati dal centesimo piano delle torri gemelle. Non si può rimanere indifferenti di fronte a questo. Non si può dire, come ha detto un mio collega, che aspetta un momento più propizio per riflettere su questo con i suoi alunni. O peggio ancora, non si può dire, come ha detto un altro mio collega, che in fondo l’America se lo meritava. La rabbia e la tristezza mi hanno colto, quando ho visto che venerdì 13 settembre, alle ore 12, mentre tutta l’Europa si fermava in silenzio e raccoglimento, alcuni ragazzi, insieme ad un mio collega, cercavano su “Repubblica” le ultime notizie sul fronte della contestazione al Ministro Moratti. Questo vuol dire far prevalere l’ideologia e il pregiudizio, proprio in un momento in cui dovremmo essere tutti uniti ad affermare i valori per cui dobbiamo batterci a tutti i costi: la libertà e la democrazia.

Luigi Gaudio