Il giorno dei papi – di Laura Alberico

Pubblicità

Sharing is caring!

Pubblicità

Il potere temporale si è manifestato a tutti concentrando in un solo giorno un evento indimenticabile. I papi viventi e quelli da santificare imprimono il loro sigillo spirituale ed umano alla città eterna che è diventata un polo universale di aggregazione del mondo intero. Il passato e’ ormai un arco temporale dimenticato, le luci e le ombre che hanno segnato le vicissitudini del potere della chiesa sono diventate le tracce di un percorso secolare chiuso e relegato soltanto alla storia delle date, quella che nei libri conserva ancora la polvere della dimenticanza.
Le virtù cardinali esprimono l’essenza della vita spirituale e terrena e in questa cornice bisogna riscoprire e concretizzare i segnali del tempo che ci hanno visto partecipi di un cambiamento globale. Il vento nuovo di Francesco riesce a trascinare ed affascinare affidando a ciascun pontefice l’umanità della sua condizione e il valore incisivo del suo mandato. Per questo motivo,oggi, i quattro papi incarnano, ognuno nella sua storia personale e religiosa, le virtù che hanno come unico obiettivo il raggiungimento del bene. Prudenza, giustizia, fortezza e temperanza rappresentano il cuore pulsante di una nuova chiesa, quella che si interroga e si fa interrogare, che unisce i popoli e le nazioni indicando la strada del rinnovamento dello spirito. Un atto di fede, come quello che oggi appare come una rivelazione, restituisce al tempo e alla sua memoria il credo e la preghiera, la testimonianza della verità che rende l’uomo sempre più vicino a Dio. ( ” La fede e la ragione sono come due ali con le quali lo spirito umano s’innalza verso la contemplazione della verità “- Giovanni Paolo II ).

Pubblicità
shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: