Il mausoleo di Alicarnasso

Sharing is caring!


Dettato per la classe quarta elementare

di Maria Paola Viale

Mausolo regnò nella Caria, una regione appartenente all’impero persiano, dal 377 a.C. al 353 a.C. La sua capitale era Alicarnasso. Mausolo successe al padre nel governo della regione alle dipendenze del re di Persia. Presto cominciò ad agire come un re.

Mausolo sposò la sorella, Artemisia. Divenuto potente, progettò una tomba per sé e per la sua sposa. Egli voleva realizzare un monumento spettacolare per ricordare al mondo intero il suo potere dopo la sua morte. Mausolo morì prima che la tomba fosse ultimata, ma la vedova diresse i lavori fino alla conclusione del 350 a.C:. Il monumento fu chiamato mausoleo, dal nome del re, e questo termine é in uso ancora oggi per indicare un sepolcro monumentale destinato ad una persona illustre.

Le ceneri della coppia reale furono raccolte in urne d’oro e poste in una camera sepolcrale alla base della costruzione, a guardia della quale, stava una fila di leoni di pietra. Sopra il massiccio basamento in pietra, poggiava una struttura simile a un tempio greco, con colonne e statue attorno. Alla sommità dell’edificio si trovava una piramide a gradini coronata a 43 metri dal suolo,da una scultura raffigurante un carro trainato da cavalli, a bordo del quale dovevano stare le statue del re e della regina. Quasi duemila anni dopo, un terremoto rase al suolo il mausoleo. Nel 1489 i alcuni paladini del cristianesimo, cominciarono a utilizzarne le pietre per costruire un castello.I suddetti paladini scoprirono la camera sepolcrale di Mausolo e Artemisia ma, avendola lasciata incustodita, di notte fu saccheggiata.

Trascorsero altri 300 anni prima che gli archeologi cominciassero a compiere i primi scavi. Durante i lavori furono portate alla luce porzioni della base del mausoleo, nonché la statua e le sculture che non erano andate distrutte o rubate. Fra queste si trovano le imponenti statue che raffigurerebbero il re e la regina. Nel 1857 vennero portate al British Museum di Londra. Oggi a Bodrum é rimasta solo qualche pietra.

Paola Viale

Paola Viale

Insegnante di scuola primaria in Liguria

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: