Il rosso in “Rosso Malpelo” di Giovanni Verga di Alessandra Marinaccio

ROSSO MALPELO:
Rosso Malpelo è il personaggio principale della novella e viene chiamato così per il colore dei suoi capelli. Infatti, un proverbio sacro del mondo popolare dice “rossu malu pilu”, questo era il soprannome dei bambini con i capelli rossi. Secondo questo pregiudizio i bambini con i capelli rossi erano cattivi e ribelli, una conseguenza di questo proverbio è l’emarginazione di Rosso Malpelo.
A questo proposito va evidenziato che in passato i bambini dai capelli rossi erano etichettati come i figli del sesso “impuro”, naturalmente ad oggi il significato del colore rosso è cambiato e più avanti ve lo spiegherò.

VERGA E ROSSO MALPELO:
Rosso Malpelo e Giovanni Verga pur vivendo in due condizioni socio-culturali differenti hanno in comune la maniera di porsi di fronte alla realtà sociale e al destino. Infatti, Verga proprio come Rosso Malpelo, attraverso l’esperienza dell’ingiustizia sociale acquisisce la consapevolezza della legge che determina i comportamenti umani: la lotta per l’esistenza.