IL RUOLO POLITICO DEI GRACCHI

Gli scrittori antichi vedevano nelle opere dei Gracchi un modo per rivoluzionare le leggi romane e l’inizio di un lungo periodo di violenze e illegalità.
Analizzando meglio queste opere il giudizio degli storici moderni risulta più complesso,infatti i tentativi di riforme dei Gracchi non vengono più considerati illegali ma vengono giudicati come un modo per rafforzare la nobilitas di cui essi facevano parte .Infatti il Senato e i nobili andarono contro i Gracchi poiché avevano frainteso il loro modo di agire che apparentemente sembrava togliere potere alle classi ricche le quali venivano private dei loro possedimenti e del loro ruolo dominante nella vita politica.L’azione che fece maggiormente paura alla nobilitas tuttavia fu il tentativo dei Gracchi di allargare la base politica ai cavalieri,agli Italici e alla plebe che fino ad allora erano stati esclusi da questi incarichi.Le valutazioni sulla loro opera non sono unanime ma concordano nel definire i Gracchi grandi innovatori politici e si pensa che se le loro proposte fossero state accettate avrebbero probabilmente attenuato la crisi sociale e avrebbero forse rafforzato il primato politico della nobilitas.

Arioli Roberto IIF